Attrezzatura edile: i migliori utensili di lavoro

Operaio lavora con matrello pneumatico ed attrezzatura edile

Il settore dell’attrezzatura edile include un ricco assortimento di utensili che permettono di provvedere alle molteplici esigenze di questo ambito. Basti pensare, per esempio, alle troncatrici, che si prestano a una grande varietà di applicazioni nell’ambito del taglio e delle rifiniture.

Le troncatrici: uno strumento indispensabile nell’attrezzatura edile

Tali macchine sono munite di un motore che si contraddistingue per una coppia elevata non solo nello spunto ma anche nel funzionamento: si basano, infatti, su un disco che a contatto con il pezzo che deve essere tagliato agisce con un effetto abrasivo. Ogni troncatrice presenta, in corrispondenza delle impugnature, degli assorbitori di vibrazioni, che hanno lo scopo di limitare lo stress muscolare e di contenere il rischio di danni fisici per chi la utilizza.

A seconda della tipologia di lavorazione a cui si deve procedere, la troncatrice può essere munita di accessori specifici: per tagliare il legno, per esempio, le troncatrici da banco sono caratterizzate dalla presenza di un braccio a cerniera che permette di sollevarle e di abbassarle senza che venga compromessa la linearità del taglio, così che la superficie del pezzo rimanga sempre perpendicolare.

L’uso delle carotatrici nel settore edile

Anche la carotatrice fa parte dell’attrezzatura edile indispensabile per le imprese del settore. Possono essere identificate due tipologie: le carotatrici manuali, che sono sorrette dagli operatori mentre sono in azione, e le carotatrici a colonna, che sono collocate su telai che vengono ancorati al pavimento, al soffitto o al muro che devono essere forati. Nel secondo caso, il movimento della carotatrice lungo il telaio può essere assicurato da un dispositivo di avanzamento automatico applicato ad hoc o da un’azione manuale. A seconda dell’ambiente di lavoro con cui si ha a che fare e del tipo di materiale che deve essere sottoposto alla foratura, si decide se ricorrere a una carotatrice a umido o a una carotatrice a secco. Anche la posizione è un parametro determinante per stabilire se sia più indicata l’una o l’altra soluzione.

Gli utensili diamantati indispensabili nell’attrezzatura edile

Infine, nel novero degli utensili di attrezzatura edile vale la pena di menzionare gli utensili diamantati, che in genere sono composti da due parti: lo stelo, noto anche come anima, è un supporto di acciaio, mentre il segmento, noto anche come corona, è la parte diamantata. Quest’ultima può essere ottenuta miscelando grani di diamante – da cui il nome – e polveri di metallo: la miscela viene pressata a freddo, in modo da ottenere semilavorati di forme differenti che in seguito vengono riscaldati e pressati nello stesso momento attraverso la sinterizzazione.

Appassionato di Imprese & Lavoro?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Imprese & Lavoro:

    Ancora nessun commento