Business internazionali: perché tradurre dall’italiano all’inglese

Le traduzioni italiano – inglese sono le più richieste in Italia, a causa dell’enorme utilizzo della lingua inglese come strumento pressoché universale di comunicazione in ambiti professionali diversissimi tra loro.

Sono moltissimi i vantaggi del tradurre un sito, una pagina professionale o un e-commerce nella lingua dal vocabolario più ampio del mondo.

Perché tradurre dall’italiano all’inglese?

La globalizzazione è una realtà. Anche senza spingersi fino agli estremi del globo per confrontarsi con i colossi asiatici emergenti, è necessario ammettere le aziende o i professionisti che operano soltanto nell’ambito della propria nazione di origine sono un passo indietro rispetto al nuovo modo di fare business.

Grazie al web, oggi un’attività in qualunque angolo del globo può essere raggiunta da un utente qualsiasi, a prescindere dalla concreta distanza dell’utente dalla sede fisica dell’attività in questione. Per questo motivo offrire i propri servizi a un pubblico internazionale è un passo fondamentale nella costruzione del trust di un’impresa o di un professionista.

La lingua della scienza, della tecnica e dell’impresa

Grazie alla sua enorme diffusione e alla facilità del suo apprendimento, l’inglese è ormai riconosciuto come lingua universale della scienza, nonché della tecnica e dell’attività imprenditoriale. Questo comporta un costante ampliamento del suo vocabolario, che ingloba progressivamente neologismi o tecnicismi necessari a indicare nuovi concetti, nuove pratiche, nuove scoperte. Ne consegue che la lingua inglese è oggi la lingua con il più ampio vocabolario del mondo, in grado di veicolare con precisione anche (e soprattutto) concetti all’avanguardia.

Fatte queste considerazioni, non stupisce quindi che anche nella lingua italiana siano entrate in maniera sempre più invadente espressioni mutuate dall’inglese di cui spesso si rinuncia a fornire una traduzione.

Aziende, piccole imprese, professionisti

È opinione comune che soltanto le grandi aziende multinazionali debbano presentare siti web multilingua, o offrire ai propri utenti almeno una versione inglese.

Grazie alla geolocalizzazione delle attività sulla rete, su cui i principali motori di ricerca stanno puntando in maniera sempre più decisa, anche le piccole e piccolissime imprese come quelle artigianali potrebbero ottenere grandi vantaggi dalla presenza in lingua inglese sul web, al fine di essere raggiunte da potenziali clienti stranieri che si trovino temporaneamente in Italia.

Allo stesso modo un professionista o un artigiano che abbia deciso di concretizzare la propria presenza sul web attraverso un sito vetrina o un e-commerce raggiungerà un numero di utenti molto maggiore attraverso una versione del proprio sito web in lingua inglese.

Traduzioni dall’italiano all’inglese: perché devono essere perfette

Realizzare una versione inglese del proprio sito web è quindi un investimento lungimirante per qualsiasi attività poiché esprime la volontà e la capacità di soddisfare le esigenze di un pubblico internazionale. Per questo motivo le traduzioni dall’italiano all’inglese dei testi per il web dovranno essere impeccabili: se così non fosse si trasformerebbe una preziosa opportunità in un terribile danno per l’immagine aziendale.

L’unico modo per essere certi di ottenere per il proprio sito web testi efficaci, ottimizzati per il posizionamento sui motori di ricerca e allo stesso tempo in grado di trasmettere i valori aziendali in maniera appropriata è affidarsi a professionisti della traduzione che sappiano mettere in campo una serie di competenze altamente specializzate.

Appassionato di Imprese & Lavoro?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Imprese & Lavoro:

    Ancora nessun commento