Stampare volantini e biglietti da visita: l’importanza della comunicazione offline

Volantini, logo, brochure, biglietti da visita ecc. Tutte forme di comunicazione tradizionale che, nell’era in cui a farla da padrone è il digitale, vengono definite offline. Un metodo che non è obsoleto come in molti ormai tendono a credere, ma che anzi dà la possibilità di integrare in maniera perfetta la comunicazione online che ormai imperversa di questi tempi.  Si tratta non solo di un’occasione da non lasciarsi sfuggire, ma anche di una pratica che con piccoli e semplici passaggi permette di ampliare sensibilmente il range di potenziali clienti interessati ai nostri prodotti o servizi. Affidarsi ad un servizio di stampa volantini è il primo step da fare. Vediamo quali sono gli altri.

Qr code e upselling: le basi per coesistere comunicazione online e offline

L’errore più comune di chi è alle prime armi è credere che la comunicazione online porti automaticamente risultati. Non è investendo soldi e riempiendo i canali multimediali di contenuti che si ottengono conversioni: un utente si troverà di fronte una serie di proposte, tutte potenzialmente interessanti, per cui bisogna diversificarsi. Partendo dal presupposto che ogni proposta si differenzia in base al prodotto o servizio offerto, è necessario sottolineare l’importanza della comunicazione offline nella fase di fidelizzazione di un cliente.

L’upselling è quella tecnica di marketing che induce un cliente, potenzialmente interessato ad un prodotto, a perfezionare un acquisto ancora più costoso o dettagliato. In questo caso comunicazione offline e online hanno un enorme peso: poniamo infatti che un cliente noti su un volantino (comunicazione offline) un’offerta molto interessante relativa ad uno smartphone. A questo punto interviene l’upselling: attraverso un qr code (un codice a barre da inserire su cartaceo per rimandare ad un link) il cliente viene “fatto atterrare” su una landing page in cui troverà, oltre al prodotto selezionato, anche altri prodotti dello stesso tenore ma più costosi e forniti. Sempre prendendo ad esempio il caso dello smartphone, se il cliente ha visto un prodotto da 300 euro, accanto gli verrà mostrata anche l’opzione da 400 euro che contiene migliorie dal punto di vista tecnico. Un metodo molto utilizzato, che può indurre un utente realmente interessato a compiere un acquisto a fare una sorta di upgrade, dando modo all’azienda di compiere il cosiddetto upselling.

Volantini e biglietti da visita: l’immagine nella comunicazione offline

Nella comunicazione offline l’immagine ha ancora un suo forte peso nel trasmettere il core business di un brand. Prendiamo l’esempio dei volantini: nei diversi formati in cui è possibile realizzarli, si possono inserire una serie di informazioni (offerte, sconti, o semplici prezzi) ma soprattutto immagini che creino una suggestione o che inducano il cliente all’acquisto. L’occhio vuole ancora la sua parte, e il cartaceo non è ancora affatto morto se è vero come è vero che ogni azienda ha il compito di differenziarsi dalle altre non solo nei contenuti ma anche nel modo di trasmetterli. In questo una brochure o un volantino possono aiutare molto, visto che contengono importanti informazioni quantomeno in merito al logo o al visual branding.

Non si discosta di molto il discorso realtivo ai biglietti da visita, che devono essere funzionali alle informazioni più importanti da fornire. Le dimensioni non devono essere esagerate e contenere tutti i recapiti utili (nome dell’azienda o del professionista, numero di telefono e indirizzo email). Inoltre il design e la grafica devono essere personalizzati: stampare biglietti da visita con un template prestabilito non permetterebbe di diversificarsi dalla massa. Attenzione però, grafica e design hanno bisogno di buon gusto. No a troppi colori o a strane linee ornamentali: l’obbiettivo di un biglietto da visita resta sempre quello di farsi conoscere, quindi è meglio evitare brutte figure.  Meglio spendere qualche euro in più ed affidarsi agli esperti del settore.

Appassionato di Imprese & Lavoro?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Imprese & Lavoro:

    Ancora nessun commento