займ на карту онлайнкредит онлайн рко

Come fare trading con eToro

Prima di fare trading con eToro, è sempre preferibile acquisire un po’ di dimestichezza e fare pratica con l’aiuto di un account demo, vale a dire un conto di prova che permette di esercitarsi con soldi virtuali senza che si sia costretti a investire da subito del denaro reale. Per registrarsi alla piattaforma è necessario fornire i propri dati anagrafici: il form di iscrizione prevede l’inserimento di un indirizzo di posta elettronica, di nome e cognome, di un numero di telefono, di un nome utente e di una password. Dopo che i dati in questione sono stati inseriti, è indispensabile accettare l’informativa sulla privacy, i termini e le condizioni e l’avvertenza del rischio.

Come gestire il conto demo

Il conto demo è lo strumento di cui ci si può servire per imparare come investire su eToro senza che eventuali errori si possano trasformare in conseguenze pericolose o addirittura disastrose dal punto di vista economico. Una volta sbarcati sulla piattaforma del broker, si è liberi di scegliere tra il portafoglio virtuale e quello reale: il primo è, appunto, l’account demo, che offre l’opportunità di apprendere strategie inedite e di imparare tutte le tecniche più importanti senza correre rischi. Nel momento in cui si decide che è arrivato il momento di accantonare il demo e che ci si può mettere alla prova con il portafoglio reale, si è chiamati a completare il proprio profilo: affinché ciò sia possibile occorre verificare la propria identità. Niente paura, comunque, poiché si tratta di un passaggio che non richiede più di alcuni secondi e che presuppone la trasmissione di una copia di un documento di identità valido in formato pdf. A tutela della sicurezza degli utenti, e a dimostrazione dell’affidabilità di eToro, viene chiesto anche di spedire un documento per la verifica della residenza: a tale scopo è sufficiente una bolletta del gas o del telefono. Si può iniziare a tradare anche se non è stata verificata l’identità, ma fino a quando ciò non avviene i fondi presenti sul conto non possono essere prelevati, e in ogni caso non si può superare la soglia di 2mila euro per il portafoglio reale.

Depositare il denaro

Il deposito del denaro si basa su una procedura molto semplice: l’operazione è sicura e privata, ed è legittimo accantonare ogni dubbio in proposito, dal momento che le transazioni si basano sull’adozione della tecnologia SSL, acronimo di Secure Socket Layer, in virtù della quale i dati personali degli utenti sono sempre protetti. I metodi di pagamento che si possono utilizzare sono diversi e cambiano da un Paese all’altro. Si può optare, per esempio, per un bonifico bancario, i cui dettagli devono essere stampati e forniti in banca. Nel campo relativo ai dettagli di pagamento dovranno essere riferiti il numero di riferimento della transazione e il nome utente.

Come usare Paypal

Per versare soldi sul proprio conto si può usare anche Paypal o un altro strumento di e-wallet, come per esempio Neteller, Skrill o Webmoney. Una volta selezionato l’e-wallet che si desidera, si digita l’importo da depositare prima di essere reindirizzati verso la pagina del sito di riferimento. In alternativa si possono impiegare anche le carte di debito o le carte di credito.

I limiti per i depositi

Per coloro che hanno un conto non verificato, il limite di deposito è pari a 2.250 dollari. L’importo minimo, invece, è determinato dalle singole legislazioni nazionali: in alcuni casi può essere di 200 dollari, in altri addirittura di 10mila.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Internet:

    Ancora nessun commento