CostumeRSS di categoria

Altre notizie Costume

  • I migliori profumi online di nicchia

    Acquistare profumi online è senza alcun dubbio davvero molto vantaggioso. Online si ha infatti la possibilità di risparmiare davvero molti soldi sull’acquisto di un profumo. Dovete rendervi conto che i profumi, specialmente quelli più preziosi, hanno infatti prezzi davvero molto elevati, in alcuni casi persino proibitivi, prezzi che non tutti oggi hanno la possibilità di affrontare a cuor sereno. Online il risparmio è invece assicurato, rendendo anche i profumi più interessanti finalmente alla portata di tutti. Il risparmio però non è l’unico vantaggio di acquistare profumi online. Online infatti si ha anche la possibilità di acquistare profumi che non arrivano nelle nostre profumerie italiane oppure di acquistare dei prodotti di nicchia, difficili altrimenti da reperire. Ma perché dovremmo scegliere prodotti di nicchia anziché quelli che vengono pubblicizzati con immagini in grandi, anzi immense, dimensioni per le strade della città?

    I cartelloni pubblicitari dei profumi che invadono le nostre città sono magnetici e capaci di colpire subito l’attenzione: donne e uomini bellissimi, modelli, modelle, attori e attrici di grande fama, che sorridono, ammiccano, guardano dritto nei nostri occhi, sono quelle le immagini che entrano nella nostra mente e veicolano il nostro shopping. Basta girare l’angolo però, dimenticare quell’immagine almeno per qualche istante, per rendersi conto che nonostante il magnetismo e la passionalità di quelle fotografie, il profumo che viene sponsorizzato non necessariamente riesce ad esprimere la nostra personalità. Anzi spesso si tratta di un profumo sin troppo glamour per noi, sin troppo categorizzante, sin troppo globale. Meglio scegliere un profumo di nicchia che magari in pochi conoscono, che magari in pochi hanno avuto l’occasione di assaporare, per potersi sentire invece se stessi al cento per cento e per riuscire ad esprimere ogni più piccola sfaccettatura del proprio straordinario modo di essere.

    migliori profumi online di nicchia sono a nostro avviso quelli di Francesca dell’Oro, donna che da sempre, sin da quando era bambina, ha provato un’immensa passione per gli odori, per gli accostamenti, per il pregio di alcune note olfattive, donna che ha saputo dare vita nel corso degli anni ad una collezione di fragranze incredibili, unisex, capaci di far esprimere la parte più intima di se stessi, capaci di portare alla luce la vera personalità di ogni persona, la sua vera e pura essenza. Capite bene che un profumo di questa tipologia è un accessorio prezioso che nessuna donna e nessun uomo dovrebbe lasciarsi sfuggire l’occasione di indossare, qualcosa di bello, sofisticato, ricercato, qualcosa che finalmente permette di andare ben al di là delle vacue mode del momento.

    Ogni profumo di Francesca dell’Oro è come un ricordo in bottiglia, capace di evocare immagini forti e di grande impatto emotivo, di vibrare e di dare vita ad atmosfere uniche, come uniche sono le persone che quel profumo devono indossare. E allora sì, a nostro avviso non c’è niente di meglio di un bel profumo di nicchia di questa tipologia, per cambiare finalmente il modo in cui gli altri ci percepiscono, per far sì che la nostra anima sia finalmente visibile e chiara per tutti.

  • Dagli artisti alle cabine foto per matrimoni: tante idee per intrattenere i vostri invitati

    Si avvicina il giorno del vostro matrimonio, siete in piena fase organizzativa e logistica, avete deciso abito, location, fiori e bomboniere ma vi state ancora arrovellando sull’ultimo dettaglio, quell’aspetto che rischiava di sfuggirvi e a cui ora non riuscite a trovare una soluzione adatta: l’intrattenimento degli ospiti. Quella dell’intrattenimento degli invitato è una questione spesso dibattuta, nonché uno degli aspetti più sottovalutati nella preparazione del matrimonio: i sostenitori del ricevimento di nozze in stile tradizionale vi diranno che non è fondamentale, che l’importante è la cerimonia e che il matrimonio non deve trasformarsi in un luna park, mentre chi propende per feste più originali e briose preferisce offrire ai propri invitati occasioni di svago e divertimento, rendendo il proprio giorno più bello allegro e coinvolgente.

    Quale che sia la vostra opinione in merito, è pur vero che organizzare un po’ di intrattenimento per gli ospiti è un dettaglio che può fare la differenza. Il ricevimento di nozze tende infatti ad andare per le lunghe e spesso capita che gli invitati non si conoscano tutti tra di loro: ecco allora che l’intrattenimento può essere il modo perfetto per spezzare la giornata, creare complicità e – non da ultimo – regalare ai festeggiati il ricordo di una festa spensierata.
    Ma quali possono essere i modi migliori per coinvolgere gli invitati del vostro matrimonio? Vediamo insieme alcune idee originali e simpatiche.

    Intrattenimento artistico. Perché non invitare un un ritrattista o un caricaturista per intrattenere i vostri ospiti? È un’idea discreta e raffinata, che permetterà di dare un tocco artistico alla festa e di divertire gli invitati in modo unico. Che si tratti di caricature buffe, di ritratti realistici o di bozzetti a carboncino o acquarello, ciascun invitato potrà scegliere se posare o meno e potrà portarsi a casa un disegno originale. Gli sposi possono anche raccogliere tutti i disegni in un album dedicato, per ricordarsi del momento.

    Musica dal vivo. La musica non manca mai ad una festa di matrimonio, ma invece che puntare alla classica orchestra di valzer e balli di gruppo, perché noi coinvolgere una band rock, un complesso blues oppure un gruppo di musica folkloristica, a seconda dei vostri gusti?

    Giochi di prestigio. Per divertire grandi e piccini, per coinvolgere tanto i bambini quanto gli adulti, potreste ingaggiare un illusionista o un prestigiatore per ravvivare i momenti tra una portata e l’altra, oppure per distrarre i bimbi nei momenti di lunga attesa al ristorante. Tra carte da indovinare, coniglietti nel cappello e giochi di magia, il divertimento è assicurato.

    Photo booth e cabina foto matrimoni. È una moda che viene dagli Stati Uniti, ma se sta prendendo tanto piede anche in Italia un motivo c’è. Si tratta infatti di una forma di intrattenimento allegra, briosa, assolutamente personalizzabile e versatile. I photo booth sono infatti dei veri e propri set fotografici allestiti ad hoc per la festa o la cerimonia richieste: si compongono di un’ambientazione, una serie di accessori e una macchina fotografica o videocamera. Ovviamente, l’utilizzo e la tipologia del photo booth dipenderà dalle richieste degli sposi: potrete quindi scegliere se avere uno sfondo ad hoc, se optare per una cabina da foto in stile fototessera e decidere quali accessori preferite, di che colore e di che modello. I vostro ospiti potranno divertirsi a scattare foto buffe e informali, ben diverse da quelle a volte un po’ ingessate dei servizi fotografici ufficiali.

  • Dove mangiare una buona pizza a Napoli

    Stilare una classifica delle migliori pizzerie di Napoli è un po’ difficile, in quanto la pizza è la regina indiscussa di questa città e ciascuna è buona a modo suo, con le peculiarità e le caratteristiche che contribuiscono a renderla un piatto irrinunciabile.

    Si può provare, però, a fare un elenco dei locali in cui la pizza è non è solo un piatto gustoso, ma un vero e proprio stile di vita.

    Napoli, pizza e pazienza

    Se si decide di mangiare una pizza in uno dei locali migliori della città partenopea bisogna armarsi di pazienza, perché l’attesa potrebbe essere piuttosto lunga (i clienti si concentrano soprattutto ad ora di pranzo e di cena).

    La pizza a pranzo è un’esperienza da provare, che lascia sicuramente più soddisfatti rispetto ad un pranzo con più portate.

    Ad esempio, per gustare una pizza da Sorbillo (il locale di Via dei Tribunali, gestito dai fratelli Gino e Antonio) potreste trovarvi dinanzi ad una fila e attendere circa mezz’ora prima di avere un tavolo.

    Ma l’attesa, seppure lunga e noiosa, verrà ripagata da una pizza buonissima che ricorderete per sempre. Il locale dei fratelli Sorbillo è uno dei più frequentati di Napoli, punto di riferimento per tutti coloro che non rinunciano alla pizza tradizionale napoletana.

    Migliori pizzerie di Napoli: da Michele

    Se vi addentrate nel rione Forcella troverete, in via Sersale, una pizzeria la cui fama si tramanda da cinque generazioni: qui potrete gustare solo due varietà di pizze, la margherita e la marinara.

    Secondo la tradizione della famiglia Condurro la vera pizza napoletana non ha altri gusti. La pizzeria da Michele ha succursali anche a Roma, Londra e Tokyo.

    Per chi ama pizze leggere: da Attilio

    La pizzeria da Attilio è nata nel lontano 1938, nel quartiere della Pignasecca. Oggi a condurre egregiamente questo locale c’è il nipote, che si è specializzato nell’impasto leggero e ben lievitato.

    Tra le pizze più particolari da provare assolutamente c’è quella “a cannolo” e quella “Carnevale”, con la forma tipica di una stella.

    Pizza tradizionale e verace: Di Matteo

    Andando verso il Duomo per via dei Tribunali ci si imbatte in un’altra tra le migliori pizzerie di Napoli, anche questa ha una lunga tradizione alle spalle. Nel locale “Di Matteo” hanno gustato la buonissima pizza verace personaggi famosi come l’attore Mastroianni e l’ex presidente americano Bill Clinton.

    Le creazioni “Di Matteo” (oggi la pizzeria è passata nelle mani di Salvatore, il nipote) sono talmente buone che hanno conquistato il primo posto nel World Cup dei pizzaioli.

    Pizzeria di Ciro Salvo a Mergellina

    Per molte persone il requisito indispensabile per una buona pizza è che sia leggera e digeribile. Niente paura, quindi, se siete tra coloro che adorano la pizza ma hanno timore che sia indigesta, al Kalò 50 (pizzeria di Mergellina di Ciro Salvo) potrete andare sul sicuro.

    Gli ingredienti di ogni pizza sono selezionati accuratamente, le farine utilizzate sono a lunghissima lievitazione e a basso tenore proteico e l’impasto è leggero e molto digeribile.

    Pizza artigianale di qualità: La Notizia

    Il titolare di La Notizia 53, Enzo Coccia, ha il merito di aver trasformato la pizza in un’eccellenza gastronomica di tutto rispetto, grazie alla particolare cura per i prodotti stagionali e le materie prime, tra le migliori della Campania.

    Nel 2010 lo stesso Coccia ha aperto una seconda pizzeria, La Notizia 94, che da quell’anno figura all’interno della famosa guida Michelin.

    Pizzeria Starita: qualità anche a New York

    Nel quartiere napoletano Stella, rione Materdei, potete trovare “Starita”, una pizzeria di tradizione dal lontano 1901. Da qualche anno il locale ha aperto anche a Milano e New York.

    Se volete deliziarvi con una pizza da gourmet, ordinate dal menù la “montanara”, prima fritta e poi ripassata al forno, con ingredienti genuini come pecorino romano e provola di bufala campana.

    Da Oliva, meta per veri buongustai

    Non è una semplice pizzeria di quartiere, quella “da Oliva-Concettina ai Tre Santi”, ubicata nel rione Sanità e gestita da Ciro Oliva. Questo giovane (classe 1992), grazie al suo entusiasmo e alla bravura, è riuscito ad affermarsi come uno dei migliori pizzaioli di Napoli.

    Le sue creazioni si differenziano per l’impasto (a lunga lievitazione), la guarnizione e gli abbinamenti a volte strani ma tutti ugualmente gustosi. Senza dubbio questa è una delle migliori pizzerie di Napoli.

  • Matrimonio low cost? Ecco come

    La crisi economica sappiamo bene che sta, da qualche anno, colpendo tantissimi italiani che stentano ad arrivare a fine mese.

    La crisi però non può e non deve cancellare i sogni degli innamorati, ecco perchè sono in aumento i matrimoni low cost.

    Organizzare un matrimonio low cost non è impossibile anzi, specialmente al sud Italia dove il tasso di disoccupazione è molto alto, non è assolutamente irreale vedere matrimoni di questo tipo.

    Va detto che non per forza il concetto di matrimonio low cost è legato per forza a chi economicamente non ha alternative: sono infatti in aumento anche i numeri di matrimoni, mirati al risparmio, anche da parte di chi economicamente potrebbe realizzare il cosiddetto matrimonio da sogno.

    Il nuovo trend dei matrimonio è il risparmio; le coppie che convolano a nozze puntano a celebrare un rito moderno ma senz’altro economico.

    La crisi, sta intaccando anche il settore sposi, soprattutto perché l’industria italiana subisce la concorrenza delle produzioni indiane e cinesi che propongono abiti a prezzi notevolmente più bassi.

    Infatti, on line è possibile acquistare degli abiti da sposa a prezzi contenuti, che oscillano attorno ai 200 euro. E’ anche vero che le future spose preferiscono ancora misurare l’abito e poterlo toccare prima dell’acquisto.

    La scelta del vestito è un momento cruciale, per l’organizzazione del matrimonio; secondo l’abito si abbinano le scarpe, la biancheria e il bouquet.

    Ecco perchè ci sono negozi di abiti da sposa, ad esempio il negozio sposa Palermo di Maria Calderone Atelier, offre alle proprie clienti palermitane e di tutta Italia, abiti da sposa adatti ad ogni fascia di prezzo.

    Va anche detto che secondo un’indagine voluta da Adoc, soltanto un 10% dei futuri sposi pensa a risparmiare sull’abito; si preferisce avere un prodotto di qualità e ridurre i costi su altre voci, come la musica.

    Sul mercato, si trovano vestiti made in Italy, per tutte le tasche; il prezze cresce quanto più la lavorazione e i dettagli sono curati.

    Gli abiti ricamati o con inserti preziosi possono arrivare a costare più di 5mila euro; ma esistono anche soluzioni meno costose.

    La nuova moda prevede che il vestito sia non più bianco ma nero; davvero tanti gli atelier che propongono raffinati abiti neri ricamati o lisci.

    La scelta di questo colore non mette tutti d’accordo perché in genere, il nero è considerato un colore adatto a situazioni meno allegre. Inoltre, il bianco è, per tradizione, il colore della purezza e dell’eternità.

    Per risparmiare, gli sposi si danno al fai da te e realizzano delle nozze insolite ma non per questo meno estrose e romantiche.

    Le vie più seguite per tagliare le spese riguardano l’invio delle partecipazioni che possono essere consegnate a mano oppure inviate via sms o mail; per la musica si punta a far esibire gruppi di amici o creare una top ten di canzoni da far ascoltare durante il banchetto.

  • Guardaroba d’autunno: i capi basic a cui non puoi rinunciare

    I basic sono quei capi di abbigliamento facili da abbinare per indossare ogni tipo di look.

    Sono i capi semplici che risolvono l’eventuale insicurezza che spesso ci coglie quando “non sappiamo cosa mettere”. Vediamo allora quali sono…

    La t-shirt
    Indispensabile durante tutto l’anno la t-shirt bianca in puro cotone è sicuramente il primo capo da avere nell’armadio. Sceglietela di un buon cotone poiché vi accompagnerà in tutte le stagioni.

    La camicia bianca

    In realtà anche questo è un capo da usare tutto l’anno. La camicia in cotone bianca illumina l’incarnato e si usa da mattina a sera. Di giorno per l’ufficio abbottonata fino al collo, la sera può svelare il decollete… assolutamente un must have!

    Il cardigan

    Quello nero è un vero passe-partout da indossare facilmente. Meglio se in misto lana e lungo sui fianchi vi farà risparmiare un sacco di tempo nella scelta dei vostri outfit.

    La canotta

    Colorata semplice o con pizzo, la canotta da portare sotto il cardigan o il blazer risolve anche l’occasione più formale.

    abito nero

    L’abito nero

    L’abitino basic nero in tessuto morbido da utilizzare di giorno in ufficio con stivaletti bassi e la sera per la discoteca con decolleté metallizzate. Ti basta utilizzare accessori diversi per trasformarlo facilmente. FORPEN ti propone questo abito nero con maniche corte, versatile e sbarazzino che sta bene a tutte!

    Il piumino leggero

    La versione corta del “100 grammi” in nylon diventa cool se la scegliete in versione colorata per rallegrare la stagione autunnale!

    Il chiodo in pelle
    Il capo d’abbigliamento intramontabile e versatile che trasforma l’outifit da sportivo ad elegante sdrammatizzando anche l’abito più elegante.

    I pantaloni sportivi

    L’alternativa ai jeans sono i pantaloni con coulisse che ricordano la tuta sportiva e quest’anno vengono proposti anche in similpelle. Indossali con le sneakers per gli outfit più sportivi o con gli stivaletti con tacco a spillo e un chiodo in pelle nera per un’uscita con le amiche.

    I jeans

    Intramontabili i jeans sono il capo più versatile in assoluto. Da scegliere nelle ultime versioni boy friend o mom fit che ricordano gli anni 90. Per uno stile più rock potete optare per gli skinny da portare con tacchi a spillo e zaino borchiato.

    Il pantalone nero

    Dal taglio maschile a gamba dritta meglio se con una lunghezza alla caviglia così da poterlo indossare sia con le scarpe basse e sia con lo stiletto con tacco.

    Questa selezione è la base per “costruire” il vostro guardaroba d’autunno perfetto, ed essendo capi basici da utilizzare spesso, vi consigliamo di acquistarli di qualità!

  • La moda dei regali fatti a mano: un nuovo modo di dire “ti voglio bene”

    Fare un regalo con il cuore significa cercare un oggetto unico, che possa esprimere senza bisogno di parole l’affetto tra due persone. Un’idea sempre più diffusa è quella di trovare oggetti e accessori personalizzati che rendano speciale il regalo così come lo è il rapporto tra due innamorati o tra mamma e figlia. Nessun bigliettino prefabbricato potrà esprimere appieno il vostro amore, ma due tazze identiche con le strofe della vostra canzone preferita o un cuscino con la vostra foto possono andarci molto vicino.

    Cose ci Cuore: uno shop online interamente dedicato ai regali fatti a mano

    Di solito oggetti e gadget artigianali si trovano nei piccoli negozietti dei centri storici o nei mercatini che a Natale colorano le piazze di tutta Italia; tuttavia sono sempre affollatissimi e questo vi da scarse possibilità di riuscire ad acquistare in tempo in vostro regalo fatto a mano.

    Come fare? Rivolgendovi a Cose di Cuore, lo shop online interamente dedicato al confezionamento e alla vendita di prodotti personalizzabili realizzati a mano. Avrete infatti la possibilità di trovare prodotti di qualità tutti made in Italy, ricamati personalmente dalla proprietaria Meri, che si dedica con passione e creatività ad ogni richiesta, per trasformare la vostra idea nel regalo perfetto e dare voce alle vostre emozioni.

    Cosa puoi trovare in Cose di Cuore

    I prodotti principali che potrete trovare su Cose di Cuore riguardano prodotti tessili e accessori per la casa, come cuscini personalizzabili, asciugamani ricamati, grembiuli, canovacci e bavaglini, realizzati e decorati con materiali resistenti e figure fantasiose. Per il vostro regalo di Natale ci sono anche le tazze e i mug per la colazione su cui incidere il nome di una persona cara o una frase ironica, o le pratiche shopper, in cotone riciclato, ideali per le vostre amiche.

    La linea dedicata ai bimbi riveste poi un ruolo importante nella vetrina digitale di Cose di Cuore: Meri, mamma anche lei, sa che per i più piccoli l’attenzione alla qualità dei materiali è d’obbligo, così come anche la fantasia per poter stimolare la loro creatività. Così nascono i porta-ciucci in legno naturale, che potete comporre personalmente inserendo il nome del vostro bambino o il suo animaletto preferito, gli asciugamani personalizzabili con ricami fatti a mano, colorati e resistenti ai frequenti lavaggi in lavatrice, ideali per la scuola materna, e i bavaglini che potete far ricamare a tema natalizio per festeggiare il primo Natale insieme.

  • Capsule Lavazza Blu: non solo per il caffè

    Quello del caffè è per gli italiani un vero e proprio rito. Gli italiani preparano il caffè con amore e per loro vedere uscire questa calda bevanda capace di donare un’intensa energia dalla macchina che hanno deciso di acquistare è un momento carico di emozione, di aspettative, un momento in cui il palato si prepara a degustare una tazza di vero e proprio oro, per il corpo così come per la mente. Gli italiani assaporano il caffè al mattino appena svegli, durante le pause dal lavoro, dopo pranzo, dopo cena, in ogni momento della giornata in cui risulta possibile, al bar così come a casa ovviamente. E a casa non è possibile scendere a compromessi, il caffè deve cioè essere proprio come quello del bar, gustoso, cremoso, avvolgente. Per riuscire ad ottenere tutto questo, molti italiani fanno affidamento sulla Lavazza, un nome che è sinonimo di gusto, tradizione, affidabilità. Le macchine che la Lavazza offre sono eccellenti, di alta qualità, e permettono di dare vita ad un caffè di elevato livello grazie alle capsule appositamente realizzate.

    Le capsule Lavazza Blu sono disponibili in un’ampia gamma di varianti, così da rispondere al meglio ad ogni possibile esigenza. Le capsule espresso intenso sono la scelta ideale, ad esempio, per tutti coloro che sono alla ricerca di un caffè cremoso, deciso, dal retrogusto davvero molto persistente mentre le capsule espresso vigoroso offrono un sapore più forte, molto più simile a quello della tradizione del Sud Italia, con note caramellate e un’eccellente corposità. E per coloro che invece sono alla ricerca di una dolcezza intensa ci sono le capsule espresso dolce 100% arabica, per un caffè dolce, aromatico e davvero molto cremoso.

    Questi sono solo alcuni dei sapori disponibili, ma le capsule Lavazza Blu non permettono solo di dare vita ad un buon caffè. Sono disponibili infatti anche capsule per la preparazione dell’orzo, del thè al limone, alla pesca o ai frutti di bosco, del ginseng, del latte e della cioccolata calda, tante diverse capsule insomma per bevande ideali per tutta la famiglia e per ogni momento della giornata. Perché le bevande calde sono ormai state riscoperte dalle famiglie italiane che riescono grazie ad esse a ritagliarsi dei momenti di incredibile rilassamento, momenti piacevoli da trascorrere insieme, in cui dimenticarsi dello stress e dei pensieri che la propria routine quotidiana purtroppo crea, in cui rallentare, assaporare il bello che la famiglia è in grado di donare, chiudersi nella propria casa, in quella tana che è fonte di dolcezza e di protezione.

    Vi consigliamo di acquistare tutte le varietà di capsule Lavazza Blu direttamente online. Sul web infatti trovate prezzi davvero concorrenziali, senza dimenticare poi che avete la possibilità di effettuare i vostri acquisti comodamente dal computer, dal tablet e dallo smartphone in pochi semplici click. Ovviamente riuscire a scovare la capsula perfetta per le proprie esigenze e per il proprio gusto è importante, ma a nostro avviso una piccola scorta di ogni tipo di cialda non è una scelta sbagliata. Così infatti potrete disporre di un caffè per ogni umore, per ogni giornata, per ogni diverso momento di relax che volete concedervi. Così inoltre potrete disporre della cialda perfetta per ogni persona che farete accomodare tra le quattro mura della vostra casa, così da trasformarvi nei migliori padroni di casa del mondo intero.

  • Trapianto capelli: funziona davvero?

    Se si ha in mente di sottoporsi a un trapianto capelli per non sentirsi più imbarazzati per colpa del problema della calvizie, è necessario conoscere in maniera approfondita le dinamiche e le caratteristiche di questo tipo di intervento. Occorre sapere, per esempio, che l’autotrapianto è un vero e proprio intervento chirurgico, per il quale c’è bisogno dell’apporto di uno staff di professionisti specializzati: figure di supporto al chirurgo che assicurino la buona riuscita dell’intervento. Oltre alla presenza di un anestesista, sono indispensabili quattro infermieri specializzati in chirurgia delle calvizie, a cui spetta il compito di separare le unità follicolari e di conservarle.

    Chiunque può sottoporsi al trapianto di capelli?

    Attenzione, però, perché il trapianto capelli non è un intervento a cui possono sottoporsi tutti. Si può intervenire, infatti, unicamente nel caso in cui l’operazione non comprometta l’esito. Si tratta, cioè, di prendere in esame il livello di calvizie e di diradamento, anche per valutare l’utilità di terapie di supporto che renderebbero inutile il trapianto. Ci sono diradamenti che possono essere recuperati con il plasma ricco di piastrine, per esempio, oppure con le terapie galeniche. Ancora, la mesoterapia combinata con l’assunzione di specifici integratori ha l’effetto di offrire un nutrimento superiore al bulbo pilifero.

    Nel caso in cui si ricorra all’autotrapianto, in ogni caso, sono due le tecniche a disposizione, da scegliere in funzione delle necessità del paziente. Una è la tecnica FUT, nota anche come tecnica STRIP, in virtù della quale dalla nuca viene prelevata con un intervento chirurgico una losanga che contiene non più di 4mila unità follicolari (in base alla lunghezza e alla densità per centimetro quadrato) e che viene escissa. L’altra tecnica è la FUE: in questo caso le unità follicolari possono essere estratte senza che vi sia bisogno di eseguire incisioni in corrispondenza della nuca. Il numero di unità follicolari che possono essere prelevate con la tecnica FUE, tuttavia, è molto inferiore rispetto a ciò che è possibile fare con la tecnica FUT, che – invece – offre l’opportunità di recuperare un maggior numero di unità follicolari che possono essere impiantate in una seduta unica.

    Quanto tempo serve?

    A tal proposito, è bene mettere in evidenza che una seduta, in genere, è più che sufficiente per fare in modo che possano essere rinfoltite le aree su cui si vuole intervenire. Si potrebbe rendere indispensabile una seconda seduta, però, nel caso di una densità per centimetro quadrato poco elevata. Per ciò che concerne i costi, per la tecnica FUE la spesa prevista oscilla tra i 4mila e i 6mila euro, da valutare in base alle unità follicolari, mentre per la tecnica FUT si rimane tra i 3mila e i 6mila euro.

    Non bisogna commettere lo sbaglio di pensare che l’autotrapianto rappresenti un modo per guarire dal problema della caduta dei capelli o per arrestare il fenomeno; esso è, invece, semplicemente un intervento attraverso il quale è possibile ridurre le aree diradate o glabre. Dopo l’intervento, dunque, è necessario intraprendere un percorso terapeutico che garantisca il mantenimento della chioma.

  • Prepararsi al colloquio di lavoro: anche in linguaggio del corpo è importante

    Avete un importante colloquio di lavoro all’orizzonte. Avete già scelto quali abiti indossare, avete già stampato il vostro curriculum vitae, debitamente riposto in una cartellina, avete già provato il percorso che vi porta al luogo dove si terrà il colloquio in modo da avere la certezza di arrivare puntuali. Benissimo, la vostra preparazione è di sicuro già a buon punto. Ma avete lavorato sul vostro linguaggio del corpo? Per prepararsi al colloquio di lavoro in modo impeccabile è infatti assolutamente necessario anche prendere in considerazione tutti quegli aspetti che possono essere definiti paraverbali, quegli aspetti cioè che vanno oltre alle parole che proferiamo davanti al selezionatore, ma che comunque sono forieri di messaggi, capaci di veicolare importanti significati.

    Ecco gli errori che devono assolutamente essere evitati:

    • Evitare lo sguardo del vostro selezionatore è senza alcun dubbio uno degli errori da non commettere, un errore piuttosto diffuso che è dettato dalla vergogna di parlare davanti ad una persona sconosciuta, dalla paura di non riuscire a sostenere il suo sguardo senza iniziare a tentennare, dalla propria insicurezza. Purtroppo però non guardare il proprio interlocutore negli occhi potrebbe farvi apparire come persone maleducate e sicuramente prive di determinazione.

    • Un altro errore molto diffuso è la gesticolazione eccessiva o il toccarsi di continuo i capelli mentre si parla. Anche in questo caso si tratta di un atteggiamento dettato dall’agitazione che il colloquio di lavoro necessariamente comporta, ma è molto importante tenerlo a freno quanto più possibile se volete apparire come professionali e pronti per entrare a testa alta nel mondo del lavoro.

    • Assumere una postura scorretta, con la schiena curva e le mani poggiate sulla scrivania del selezionatore è un altro errore da non commettere. Vi fa apparire sciatti, poco professionali e del tutto insicuri. Meglio stare ben dritti sulla sedia, con la schiena poggiata allo schienale, e le mani poggiate in grembo.

    • Enfatizzare la mimica del vostro volto è un altro atteggiamento spesso dettato dall’agitazione che deve essere tenuto sotto controllo. Proprio come per il gesticolare, si tratta di un atteggiamento che vi fa apparire poco professionali e del tutto mancanti di fiducia nei confronti di voi stessi, senza considerare che una mimica facciale eccessiva può anche disturbare il vostro selezionatore che non riuscirà concentrarsi sulla persona che veramente siete.

    • Un volto cupo e mai sorridente è sicuramente un altro errore da non commettere. Il vostro interlocutore potrebbe infatti pensare che non siete contenti di essere al colloquio di lavoro e che non desiderate davvero quell’impiego. Potrebbe persino pensare che non siete persone aperte al dialogo, empatiche e capaci di lavorare in team. Ma attenzione: non dovete neanche ridere tutto il tempo, altrimenti sembrereste superficiali!

    Grazie a questi consigli, il vostro linguaggio del corpo sarà impeccabile. Per avere consigli professionali sul linguaggio del corpo, sugli errori che commettete e sui punti di forza che dovete cercare di mettere in primo piano, ma anche su quali siano le domande più diffuse, vi consigliamo di fare affidamento sulla start up JoJump. Alle spalle di questa start up lavorano consulenti che conoscono in modo impeccabile il mondo del lavoro e delle selezioni dei candidati e che vi aiuteranno a simulare colloqui, anche in lingua inglese se necessario, in modo da aiutarvi ad essere davvero preparati al cento per cento a questo importante evento. Con una preparazione adeguata saprete come comportarvi, come rispondere, come apparire davvero molto professionali, candidati perfetti per quell’impiego.

  • Come creare il tuo abbigliamento personalizzato

    Come molti ormai già sapranno, creare in rete il proprio abbigliamento personalizzato è un must di stagione e non solo. Non c’è chi non abbia almeno un gadget o dei jeans o anche solo un ciondolo con la scritta o il disegno preferito. Una volta che ci prendi gusto ti ritrovi con l’armadio pieno di abiti personalizzati. Scegli i colori, le immagini e le parole e il gioco è fatto. L’importante per avere un capo veramente unico è saperla creare: se non lo sai fare, lasciati ispirare da chi lo ha già fatto prima di te. On line ci sono maglioni, felpe, gonne, pantaloni e qualsiasi altra cosa che abbia una superficie tessile stampabile realizzata da ragazzi che semplicemente… ci sanno fare. Ma dopo aver dato un’occhiata, ricordati che quello che viene fuori dalle tue idee è sempre la cosa migliore che ci possa essere.

    Creare abbigliamento personalizzato: alcuni consigli

    Di solito, se hai un cantante che ti fa impazzire o una frase che vorresti rileggere tutti i giorni, hai anche un’idea. Ed è questo che anima i creatori di t-shirt personalizzate: rendere eterno qualcosa che appartiene a loro. Se anche tu vuoi provare questa esperienza e ancora non sai come fare, non c’è niente che ti trattenga dal provare. Per creare abbigliamento personalizzato devi solo inventare il tuo logo, con scritte, disegni, foto o qualunque cosa ti suggerisca la tua fantasia. Al resto ci pensa chi deve stampare la maglietta. Tu assicurati solo che chi dovrà realizzare il lavoro abbia il materiale giusto. Una buona maglieria, tanto per cominciare, non deve mai mancare. Le tue idee devono essere degnamente realizzate. Anche perché devono essere fatte per durare nel tempo.

    Creare abbigliamento personalizzato: l’importanza del tessuto

    Quando hai le idee chiare puoi mandare la tua richiesta on line, con la foto o il disegno che intendi vedere stampato su una t-shirt, creando così il tuo abbigliamento personalizzato. In pochi giorni vedrai arrivare a casa quello che hai richiesto, con un servizio che costa poco ed un prodotto unico. Non c’è il rischio che i colori della foto o del disegno che hai creato si possano stingere in lavatrice, perché sono realizzati con speciali tinture indelebili che si fondono con il tessuto. Se poi quello che vuoi fare è un regalo, non c’è niente di più originale. Di solito ricevere qualcosa di unico è molto apprezzato da chiunque… provare per credere.

    Come creare il tuo abbigliamento personalizzato
  • El Focs de Blanes: il concorso internazionale di fuochi d’artificio

    Ancora indecisi sulla meta per le vacanze? Potreste optare per il Blanes Firework Festival, il concorso internazionale di fuochi d’artificio più spettacolare d’Europa.

    Le vacanze non sono ormai più un miraggio ma una prospettiva tangibile per la maggior parte dei lavoratori: molti hanno già prenotato da mesi i biglietti per le più disparate destinazioni, invece altri preferiscono organizzarsi all’ultimo, a seconda della disponibilità economica e della voglia del momento.

    Se si è ancora in balìa dell’indecisione, il consiglio è quello di rivolgersi verso qualche bella meta europea, magari in occasione di qualche evento particolare del luogo: adesso grazie ai numerosi voli anche low cost che partono dai maggiori aeroporti italiani non dovrebbe essere difficile trovare biglietti aerei a prezzi non eccessivamente proibitivi, anche se si decide di prenotare all’ultimo momento. In questo caso, per una partenza intelligente, valgono sempre i consigli dettati dal buon senso: cercare di arrivare con un buon margine di anticipo in aeroporto, assicurarsi di avere solo lo stretto necessario in valigia – specie se si viaggia con bagaglio a mano – e in ultimo, se si deve raggiungere l’aeroporto in macchina, trovare un parcheggio custodito nei pressi dell’aeroporto dove parcheggiare la vettura per evitare spiacevoli sorprese al ri
    entro.

    Uno dei consigli per l’estate, in particolare se l’obiettivo della vacanza vuol essere il divertimento sfrenato, è sicuramente la Spagna: la penisola iberica è tradizionalmente un luogo dove le occasioni per divertirsi non mancano, in particolare se ci reca sulla Costa Brava, una località dove tradizionalmente si trovano molte discoteche, locali, spiagge bellissime e in generale tutti quei posti dove i giovani sono soliti divertirsi quando vanno in vacanza in Spagna.

    Una delle mete d’eccezione a questo proposito è Blanes, che ospita El Focs de Blanes dal 22 al 26 luglio: l’evento è sostanzialmente una competizione tra le migliori compagnie pirotecniche che si contendono lo scettro per i fuochi artificiali più spettacolari. Quest’anno parteciperanno in totale 20 compagini, 16 spagnole e 4 straniere, che si sfideranno a colpi di fuochi d’artificio durante le 5 notti di cui è composto il festival.

    L’evento attrae ogni anno circa 100.000 persone quindi ovviamente bisognerà affidarsi a un’attenta pianificazione per trovare il luogo migliore da cui godersi lo spettacolo: la collina di St. Juan è ovviamente presa d’assalto, così come la Platja de Blanes, quindi la soluzione migliore se si vuole godere dello spettacolo pirotecnico in tranquillità è noleggiare una barca e ammirare i fuochi artificiali al largo della costa.

  • La stevia il nuovo dolcificante naturale che fa tendenza

    La stevia e il suo successo

    Gli amanti dello zucchero desiderosi di mettersi a dieta sono sicuramente felici di apprendere della stevia e del suo successo. Si tratta di una pianta erbacea arbustiva che cresce sulle montagne del Brasile e del Paraguay, un vero e proprio dolcificante naturale arrivato sul mercato italiano da poco tempo. I giapponesi lo usano al posto dello zucchero, mentre in India si usa ormai da 100 anni per le sue proprietà benefiche. Gli indigeni Guaranì lo adoperavano per rendere gli infusi più dolci, ma ora anche gli italiani lo possono usare per evitare lo zucchero senza rinunciare al gusto dei dolci o delle bevande quali tè e caffè.

    La stevia sta influenzando molte imprese attive nel settore alimentare, come Greek Flavours, l’e-commerce dedicato ai cibi tradizionali della cucina greca. Ci sono alimenti e bevande di ogni genere, selezionati con cura e proposti a prezzi veramente contenuti. Tra gli articoli spicca la stevia, proposta in cristalli e acquistabile in bustine o barattoli con diverse quantità. Si ordina con pochi click e rapidamente si riceve a casa, pronta per essere usata. In altri Paesi si usano le foglie per la preparazione delle pietanze, non solo quelle dolci, ma anche le insalate.

    GreekFlavours.com offre la stevia in cristalli come dolcificante e lo reperisce dalle coltivazioni di Termopili, nel Nord della Grecia. Si assume la stevia in cristalli con l’acqua per fare la dieta, prima dei pasti, oppure semplicemente per sostituire lo zucchero. La sostanza consente di dolcificare tre volte più dello zucchero e non fa male. La pianta non ha sostanze nocive e la stevia è considerata, come confermano gli studi scientifici, uno degli ingredienti più sani e ricco di proprietà benefiche per l’organismo, in particolare per i vasi sanguigni e per la pelle.

    Nel negozio online di Greek Flavours si trovano diversi prodotti, come Hellia, proveniente dal Peloponneso e contenente stevia, tahini di sesamo e semi di girasole. Al dolcificante vengono aggiunti il tahini e i semi di girasole per dare frutto a uno snack molto gustoso, apprezzato da chi è a dieta e predilige prodotti vegetariani o vegani, nonché da chi non può assumere glutine. Ci sono bustine da 2 grammi di stevia da tenere in borsa o in tasca per dolcificare le bevande preferite. La stevia in cristalli è disponibile in barattoli da 150 grammi, 300 grammi, 600 grammi e 900 grammi. Si possono tenere in casa per dolcificare tè, caffè e infusi. 300 grammi di stevia hanno lo stesso potere dolcificante di 1 chilogrammo di zucchero.

    La Commissione europea l’ha riconosciuta nel 2011 e da allora la stevia hanno fatto breccia in tutti i Paesi dell’Unione europea, comparendo in moltissimi prodotti farmaceutici ed erboristici. A renderla un articolo adatto a tutti sono le sue caratteristiche principali: non ha glutine, non contiene zucchero, è vegetariana e vegana. Ha un enorme potere dolcificante e non contiene neppure una caloria. Ci sono 150 specie di stevia, ma quella in commercio è la rebaudiana, perché vanta quattro principi attivi: dulcoside A, rebaudioside A, rebaudioside C, stevioside.

    Le peculiarità della stevia sono diverse, ma uno degli aspetti più importanti è il fatto che alle alte temperature la sostanza non si degradi. Ciò ne consente l’uso per la preparazione di dolci da forno. Il suo gusto lascia una sensazione decisa dolciastra, riservando un retrogusto simile a quello della liquirizia. La stevia vanta la capacità di entrare in circolo nell’organismo senza alterare il livello di glucosio nel sangue. La sostanza non è tra le cause del diabete e neppure delle carie dentali, perché non contiene zuccheri e non ha composti chimici di alcun genere nella sua struttura ed è priva di tossicità. Queste caratteristiche naturali permettono comunque una buona conservazione della stevia, che conta la ricchezza di ferro, manganese, proteine, vitamine e carboidrati.

    Il primo impiego della stevia riguarda l’ambito medico e specialmente si riconosce come rimedio omeopatico perché in modo naturale combatte acidità e ipertensione, assumendo una funzione antibatterica. Serve a curare la pelle contro l’invecchiamento, ma in particolare si usa per le diete. Infatti la sostanza è in grado di agire sull’ipotalamo e sullo stomaco, facendo calare il desiderio di mangiare cibi dolci e grassi, consentendo anche il consumo di bevande alcoliche.

    La stevia può rivoluzionare il mercato in Italia, perché oltre a sostituire lo zucchero, diventa una validissima alternativa ai dolcificanti sintetici frutto delle ricerche di laboratorio. Il largo uso contribuirebbe alla riduzione drastica delle malattie del metabolismo e naturalmente proteggerebbe i denti dalle carie e dalle problematiche simili. La possibilità di impiegare i prodotti della preziosa pianta porta a variare le abitudini dei consumatori e a portare anche a un notevole risparmio economico. Costa meno di altri dolcificanti e zuccheri e inoltre permetterebbe di prevenire e curare le malattie in modo naturale, evitando l’assunzione di medicinali.

    La stevia è una delle migliori piante officinali esistenti, specialmente per i benefici che è in grado di portare. Si usa in liquidi, foglie, in polvere e in cristalli. La sua lavorazione dipende dall’utilizzo e soprattutto dal settore in cui viene impiegata, proprio perché determina le modalità di assunzione o la combinazione con altri elementi, come avviene nell’ambito medicinale ed estetico. In commercio si possono trovare le varie versioni, anche se il grande successo della stevia come dolcificante, porta a trovare in commercio i cristalli.

    Ingerire il dolcificante in qualsiasi forma aiuta a prevenire le malattie e a curare il corpo, a partire dai denti. Test condotti da istituti clinici universitari hanno dimostrato che la sostanza è in grado di inibire lo sviluppo della placca, prevenendo così la formazione della carie. Il rischio diminuisce del 20%. Inoltre combatte la formazione di batteri e organismi infettivi all’interno della bocca. Bisogna usare comunque il dentifricio con regolarità, ma la stevia contribuisce a decrementare il pericolo della formazione, oltre che delle carie, delle malattie gengivali. Alcuni studi hanno altresì dimostrato di come la stevia possa prevenire raffreddori e influenze.

    La stevia fa bene anche alla pelle. In questo caso si usa in foglie per la preparazione di impacchi da applicare sull’epidermide. Se si usa intorno agli occhi fa sparire le rughe e attribuisce freschezza alla pelle e al viso. La cura deve essere costante e bisogna consentire al liquido concentrato di uscire dalla foglia e raggiungere la pelle. Molto spesso si adopera come maschera facciale per distendere l’epidermide e donarle un aspetto più giovane. Adoperata in questo modo consente di combattere l’acne efficacemente.

    Dopo essere stata diffusa in Francia con un’autorizzazione provvisoria dell’Unione europea nel 2009, due anni dopo è stata introdotta ufficialmente in Europa e ha conquistato molte imprese che la producono e la commercializzano, ma ancora molte persone non conoscono le proprietà della stevia. Una buona occasione per iniziare a provare i benefici è l’acquisto online sul sito di Greek Flavours. Il dolcificante darà subito risultati concreti. Se si elimina lo zucchero dalla propria dieta quotidiana si potrà cominciare a stare meglio e la stevia permetterà di mangiare con moderazione. Si avrà un prodotto sano da abbinare a uno stile di vita più salutare, finalizzato al raggiungimento del benessere fisico e psicologico personale.

  • Scegli il boho chic per l’estate 2017

    Anche quest’anno la moda estiva è all’insegna dello stile boho chic.

    Quando nasce lo stile boho chic?

    Per questo stile ricercato si mescolano, in particolare, le correnti hippie e gipsy . Il suo nome è un’abbreviazione della parola bohemien ed è inteso come stile sorprendente romantico e un pò retro. Richiama i famosi festival come il Coachella o il festival di Glastonsbury che si terrà proprio a fine giugno. E’ proprio da Londra che arriva per la prima volta questo stile presentato nel 2005 dalla modella Kate Moss.

    Quali sono i suoi elementi principali?

    Il boho-chic propone abiti lunghi e gonne svolazzanti in crochet e pizzi dal sapore romantico. Anche le tuniche ricamate e gli stivali da cowboy sono protagonisti. Il boho, sceglie accessori stile gipsy, un po’ vintage, d’ispirazione etnica con pietre dure come il turchese. I bracciali sono rigidi e tra le fantasie dei tessuti troviamo il paisley (o kashmir) che richiama i paesi orientali.

    Via libera poi ad abiti floreali, gilet e borse con le frange, top realizzati all’uncinetto e cappelli di paglia. Dal 2005 il boho chic è un look tra i più amati per la morbidezza dei tessuti naturali e forse per l’aria un po’ nostalgica che richiama.

    Ti suggeriamo qui come scegliere i tuoi capi per creare il tuo perfetto stile boho chic.

    • I materiali: il cotone, il lino, la seta, il cuoio e la pelle.
    • I colori: naturali come il bianco, il marrone, il beige e l’ocra. Anche alcuni colori vivaci come il rosso, il blu zaffiro e il verde smeraldo sono utilizzati in questo stile come unico dettaglio che spezzi il colore naturale.
    • I dettagli: pizzo, crochet, e decorazioni floreali, frange e perline
    • Le fantasie: stampe floreali e di ispirazione etnica ( naturalmente le fantasie non devo essere mescolate fra di loro)

    Come abbinare i vari elementi per un perfetto stile boho?

    Tra le sue peculiarità, la comodità di indossare abiti confortevoli larghi e spesso a più strati.

    Il boho chic vede mescolare abiti aderenti a capi più larghi, combinando ad esempio, pantaloni aderenti e maglie larghe o viceversa. Per quanto riguarda le calzature: gli stivaletti in cuoio e pelle con tacco basso e grosso, sono perfetti. E non possono mancare i sandali in cuoio (greci o africani).

    Particolare attenzione va prestata all’utilizzo degli accessori, se ad esempio indossi una maglia decorata con pom pom o perline, aggiungere una collana sarà eccessivo. Piuttosto puoi completare il tuo outfit con bracciali in argento o legno o anche colorati e rigidi. Infine, gli orecchini pendenti sono un must dello stile boho chic e perfetti sono quelli che combinano metallo e pietre dure o perline e cuoio.