CostumeRSS di categoria

Altre notizie Costume

  • I bracciali Swarovski protagonisti immancabili nel guardaroba di ogni donna

    Quando si parla di accessori nell’abbigliamento femminile si pensa sempre a qualcosa che luccica. Una scintilla che appare al collo, che proviene dai lobi dell’orecchio oppure dal polso mentre camminiamo. Tutti modi di celebrare la femminilità che sanno ben interpretare tutti i bracciali swarovski.

    Le mode vanno e vengono ma i bracciali Swarovski non sono destinati ad essere sorpassati poiché hanno un preciso compito ed è quello di evidenziare la sensibilità di una donna. Si tratta di un accento che si aggiunge a qualsiasi stile indossato perché è in grado di valorizzarlo.

    Le tendenze interpretate dai bracciali Swarovski riguardano i colori, le grandezze ma non l’effetto che impreziosisce, ecco perché sono presenti in ogni portagioie di qualsiasi donna, ed ecco anche perché ogni polso di donna ne vuole uno suo che si adatti bene.

    Non tutti i bracciali sono uguali, alcuni valorizzano un abito, mentre altri lo completano, quando si sceglie un bracciale Swarovsky è più facile chiudere gli occhi e immaginare un polso che sprigiona piccole scintille luminosissime.

    Quella scintilla sembra appartenere alla persona e spesso si ha la sensazione che, oltre dal polso, provenga anche dagli occhi.

    L’originalità al polso esprime personalità

    Una donna che sceglie un bracciale Swarovski lo fa perché vuole esprimere un tratto della sua personalità. Oltre a ciò intende anche affermare la sua unicità che deriva dalla bellezza propria ma anche dal suo modo interiore di percepire, utilizzando il filtro tipico di ogni donna, quello della sensibilità.

    Per questo motivo ci si mette un po’ per decidere a quale modello affidare una parte di sé. Non si tratta solo di impreziosire il polso, o carpire il giusto abbinamento allo stile, si va un po’ oltre. E’ il fascino dell’originalità e del proprio modo di essere.

    Chi per la prima volta approccia al mondo dei bracciali Swarovski farebbe bene a prendere in considerazione disegni semplici e puliti, ciò è opportuno non solo perché così si fa più l’occhio ad un accessorio così bello, ma anche perché sarà più semplice da indossare e portare in più circostanze. Ciò che si desidera è avere piccolissimi punti luminosi, quasi impercettibili, il giusto senza esasperare il concetto. Rimanere sul sobrio è sempre una scelta apprezzata.

    Essere belle molto spesso dipende dal sentirsi belle, una donna che si valorizza, sprizza luce, è sicura della sua figura e sorride con naturalezza. Anche questo può fare un bracciale Svarovski, e non è poco.

    Nelle passerelle di tutto il mondo il polso scintilla sempre

    E’ un fatto che sulle passerelle d’alta moda, ma anche del prêt-à-porter, non si indossino più solo i vestiti interpretati secondo i canoni della moda. Spesso gli stilisti aggiungono punti di luce alle modelle proprio con i bracciali Swarovski per renderle più preziose e con ciò donare all’abito quell’aria sensazionale che lo rende irresistibile. E’ un trucco che ci dà uno spunto su come valorizzare un outfit.

    Oggi non si può più scindere la funzione di un accessorio come il bracciale dall’abito che si indossa. I due vanno portati insieme e intonati secondo linee di colore e forma più adeguata. A ben vedere i polsi delle donne più importanti della storia, hanno sempre avuto il bracciale a valorizzarle.

    Sono i gioielli a parlare di noi, ad esprimere il mondo a cui apparteniamo, è un’esigenza che ci spinge a considerare i bracciali come una seconda pelle. Quale indossare e per quale occasione è un istinto di donna, la cosa importante è avere la possibilità di scelta tra modelli differenti, perché si sa la donna ha bisogno di rinnovarsi sempre.

    Swarovski
  • Scarpe estate 2018: tutte le tendenze da non perdere e i modelli must-have

    Quando si parla di moda e tendenze, un posto privilegiato è occupato senza dubbio dal comparto accessori, in particolare dalle calzature, indispensabili per completare al meglio ogni look: la scelta dunque dev’essere fatta con attenzione, cercando di coniugare uno stile al passo con le tendenze di stagione ai più elevati standard qualitativi.

    La scarpa giusta infatti non dev’essere solo bella, ma anche comoda e adattarsi non solo all’abito che si indossa, ma anche alle esigenze delle nostre estremità.

    Ogni situazione poi ha la sua scarpa, così come ogni look deve avere una sua calzatura privilegiata: ad ogni cambio di stagione stilisti e brand propongono nuovi bellissimi modelli di calzature che vanno a completare gli outfit che vediamo sfilare in passerella, fino ad arrivare a noi attraverso negozi e shop online.

    Proprio come il brand Pittarello, da sempre all’avanguardia nel settore della calzatura e garanzia di stile e qualità, che anche per l’estate 2018 ha proposto i suoi modelli cult.

    Ecco allora quali sono le tendenze di stagione in fatto di calzature e i modelli imperdibili da avere nella scarpiera o da acquistare subito.

    Scarpe estate 2018: dal sandalo alle sneakers, i modelli imperdibili

    Partiamo da quella che è considerata la calzatura regina di ogni stagione estiva, ovvero il sandalo.

    Per l’estate 2018 sono stati proposti tantissimi modelli di sandali, sia caratterizzati da un tacco medio-basso, anche sottile – come le celebri calzature “kitten heel”, sinonimo di sobrietà ed eleganza – sia con il classico tacco alto e sottile.

    Non mancano però sandali con il tacco più importante, spesso anche declinati nella versione “open toe”, perfetti per chi ama una calzatura glamour, ma che regga meglio il peso corporeo distribuendolo su tutto l’arco plantare, conferendo un maggiore comfort alla calzatura.

    Su pittarello.com ad esempio, tra le scarpe dell’estate 2018 ci sono gli imperdibili e super colorati da indossare per essere super glamour.

    Tante anche le varianti di colore e di stampe: si passa dai sandali con listini sottili dal sapore minimal a quelli con intrecci preziosi e applicazioni di Swarovski per le serate più eleganti e per gli outfit più formali, perfetti anche per le cerimonie estive.

    Al secondo posto, tra le calzature più utilizzate dell’estate 2018 ci sono senza dubbio le zeppe: comode, pratiche, spesso colorate con stampe fantasia, anche a righe o pois – dal sapore fifties – le zeppe quest’anno spopolano in abbinamento a romantiche gonne a ruota o freschi chemisier.

    Molto quotate tra le calzature estive, troviamo poi le espadrillas che, quest’anno, tornano a conquistare un posto d’onore tra le calzature più belle. Si passa dai modelli classici con suola in corda e tomaia monocolore ai modelli con doppia o tripla suola, per regalare centimetri in più a chi le indossa, con tomaie anche coloratissime, con stampe floreali o in stile navy.

    Non mancano naturalmente nell’estate 2018 calzature più comode: si passa dalle classiche infradito, anche in versione gioiello per gli aperitivi in riva al mare, alle ciabattine in versione metropolitana, pratiche e super comode, da indossare anche una volta tornate in città.

    Immancabili poi in ogni stagione, anche in quella più calda, le intramontabili sneakers, esempio tipico di calzatura passepartout comoda e pratica, capace di adattarsi con tantissimi look differenti.

    Quest’estate le sneakers vestono i nostri piedi di glamour e ci conquistano con modelli differenti: dalle classiche sneakers bianche in versione minimal, perfette per il giorno, a quelle più ricercate, glitterate e in rainbow style per le mise più ricercate ed eclettiche, da osare anche con gli abitini da sera in total black, per regalargli una marcia in più.

    Scarpe da donna
  • Anfibi militari, una passione senza confini!

    Le calzature militari, o meglio conosciute come anfibi, sono consideratiaccessori “modello” che tuti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo indossato per diletto in una fase della nostra vita o per lavoro durante il corso di leva. Si tratta di un articolo essenziale e funzionale per diversi utilizzi, che può essere scelto in diverse varianti ma con un design immutato nel tempo. L’unica alternativa opzionabile è il colore, a scelta fra tonalità camouflage, bianca, nera beige.

    La fama di queste calzature è a livello mondiale: tutti sanno come sono fatti un paio di anfibi militari che si contraddistinguono dal resto delle calzature per il loro lookmassiccio e imponente.

    Quello che molta gente ignora, però, è che gli anfibi militari possono anche essere abbinati con indumenti casual, come un blu jeans o una giacca di pelle nera, donando alla persona un look dinamico e deciso. Attualmente, in commercio ci sono moltissimi produttori impegnati nella ricerca di materiali e tessuti sempre più performanti, utili alla realizzazione di anfibi militari che siano in grado di affrontare qualsiasi difficoltà e asperità del terreno. Questi produttori lavorano su specifica commissione dei vari eserciti mondiali, costruendo accessori e vestiario militare ad-hoc,la cui vendita poi viene affidata a circuiti appositi tramite rivenditori autorizzati, come Manhattan Military shop (www.manhattan-militaryshop.com).

    Le tendenze del futuro

    L’impegno che queste grandi aziende hanno deciso di apportare al mondo delle calzature militari ben testimonia l’orientamento nel futuro: brevettare anfibi militari sempre più innovativi e dotati di un alto grado di confort e resistenza allo stesso tempo. Perciò, non più considerati come un “oggetto di culto” indossabile quotidianamente, ma soprattutto calzature capaci di superare anche le difficoltà più inaspettate grazie alla loro versatilità. Ad esempio, durante la stagione estiva è necessario un tipo di scarpa che lasci traspirare gli arti inferiori dal caldo eccessivo e che non sia pesante per non sprecare energie a vuoto.

    In questi casi, Manhattan propone gli anfibi militari Cosmas mod. “Tuscania”, realizzati in collaborazione con il 1°RGT Carabinieri Paracadutisti, perfetti per i climi torridi, per aviolanci e attività operative. Scarpe realizzate osservando scupolosamente le regole vigenti in materia di sicurezza militare e destinate esclusivamente per il settore del paracadutismo. Infatti, l’altezza da terra è di circa 23 cm e il design bombato ai lati con imbottiture anti-shock permette alle caviglie di tenere una posizione dritta, evitando traumi e distorsioni al momento dell’impatto con il terreno.

    Il materiale di fabbricazione è altamente resistente e garantisce una perfetta integrità contro le perforazioni, mentre la suola è stata progettata appositamente per assicurare la massima stabilità anche sui terreni più impervi (mescola in Vibram, che resiste anche ad alte temperature e ad idrocarburi). La nota positiva riguarda il peso: una leggerezza senza paragoni che permettono un utilizzo intensivo di questi anfibi militari durante la stagione estiva e non solo.

    Anfibi militari estivi o invernali?

    Il modo più giusto per scegliere gli scarponi militari è affidarsi arivenditori autorizzati come Manhattan Military shop. Il servizio di assistenza clienti potrà fornirvi molte delucidazioni utili per un acquisto mirato, ma sarete voi a scegliere l’articolo adatto alla vostra mansione o hobby preferito. Se non dovete affrontare le grandi vette innevate delle Alpi, sarebbe opportuno optare per un paio di anfibi militari realizzati con tessuto tecnico o fior di pelle idrorepellente, con zone in cordura e nylon per consentire al piedi di “respirare” e una suola Vibram dentellata anti-scivolo per una durabilità e un confort nelle situazioni più estreme

    Anfibi
  • Come scegliere le shopper personalizzate in base alla propria attività

    Una tendenza, quella delle shopper personalizzate, che gradualmente sta negli ultimi anni vivendo una vera e propria esplosione. Sia da un punto di vista pubblicitario sia da un punto di vista legato prettamente al marketing, fare uso di un qualsivoglia gadget personalizzato potrebbe rivelarsi nella maggior parte dei casi una scelta vincente, soprattutto se si intende promuovere un prodotto o una azienda che ancora stenta a decollare, magari per via di una attività appena intrapresa.
     

    Come si può evincere dalle espressioni pregne si soddisfazione di un cliente che riscuote qualcosa gratuitamente, ogni persona apprezza e gode nel ricevere oggetti per il solo merito di essere clienti abituali oppure occasionali di un negozio o di una attività generica.
    Se poi il gadget in considerazione è anche originale, allora il grado di soddisfazione del cliente aumenta in maniera senz'altro esponenziale.

    Se un cliente possiede la shopper personalizzata di un qualsivoglia negozio, per un periodo di tempo che non si limita ad un lasso relativamente limitato, è ovvio che questo continuerà ad effettuare acquisti all'interno dello stesso.
    Ovviamente, esistono diverse tipologie di shopper personalizzate. Che siano fabbricate in carta, in plastica o in materiale completamente biodegradabile, ognuna di loro possiede prerogative differenti alle altre.
     

    Quelle che presentano un costo minore sono senza ombra di dubbio alcuna quelle in carta. Una economicità, quella di questa tipologia di shopper, capace di soddisfare a pieno le esigenze di un’attività commerciale che, per numero di clienti, necessita di un numero di shopper considerevole.
    Essendo fabbricata in carta, questo tipo di shopper si adatta perfettamente ad essere personalizzata con loghi di qualsiasi dimensione o colore.

    Per gli amanti della natura e per chi fa del rispetto dell'ambiente non un particolare do secondaria importanza, le shopper biodegradabili costituiscono la scelta migliore, a scapito tuttavia di un grado di personalizzazione che certamente risulterà minore. Solitamente, vista la loro biodegradabilità, il materiale stesso di queste shopper rappresenta la scelta di ,marketing ideale per una azienda che fa del rispetto per la natura molto più di un connotato marginale.

    E le shopper di plastica? Opzione valevole per chi esige invece una personalizzazione grafica del tutto particolare. In questo caso, la durevolezza temporale sarà maggiore, grazie ad una resistenza ed una elasticità che le altre due varianti non possiedono.

    Per saperne di più e richiedere un preventivo per le shopper personalizzate, visitate il sito www.atomoplast.it e riceverete tutte le informazioni e dei consigli preziosi utili a realizzare al meglio il prodotto che state cercando.

  • Qual è l’abbigliamento bambino migliore per il mare?

    Quando ci si dedica agli acquisti per il mare, non si può fare a meno di pensare a come dovremo vestire i nostri figli. Più i bambini sono piccoli e più è necessario prestare attenzione alla loro pelle, sensibile e delicata, per evitare che si irriti o – peggio ancora – sia esposta a scottature e possibili ustioni. A tal proposito, non c’è niente di più appropriato dei costumi da bagno anti-UV, che al di là del design curato che li contraddistingue sono dotati di un tessuto tecnico che assicura la migliore protezione che si possa desiderare. I costumi devono essere scelti in modo tale che possano essere indossati con la massima facilità, messi e sfilati in maniera pratica; i migliori sono quelli capaci di resistere al cloro e al tempo stesso traspiranti.

    Le porzioni di pelle che sono coperte con i costumi – o con altri tipi di indumenti – anti-UV non hanno bisogno di creme solari, proprio perché sono già al sicuro. Che si tratti di costumini interi per le bambine o di slippini per i bambini, essi vanno indossati non solo quando i piccoli sono sulla sabbia o sugli scogli, ma anche quando sono in mare. Insomma, prima, dopo e durante il bagno. E non ci si deve preoccupare del fatto che essi restino umidi una volta che i piccoli sono usciti dall’acqua: se vogliamo, possiamo comunque cambiarli e sostituirli con costumini asciutti, ma in ogni caso è bene sapere che si asciugano molto velocemente, garantendo la protezione dai raggi del sole anche se sono bagnati.

    I cappellini

    Nel novero degli indumenti per bambini per il mare come quelli proposti da MC2 Saint Barth è bene ricordarsi anche degli accessori, e in particolare dei cappellini: i più adatti sono quelli a tesa larga, che permettono di coprire non solo il volto, ma anche le orecchie e, soprattutto, una zona che nella maggior parte dei casi viene trascurata, vale a dire la parte posteriore del collo, che non a caso spesso si scotta o diventa rossa. I cappellini in questione hanno il pregio di poter essere tenuti in testa anche mentre i bambini sono in acqua e si fanno il bagno, perché – proprio come i costumi – si asciugano nel giro di breve tempo. Essi sono realizzati in microfibra di poliestere o in lycra, a seconda dei casi: è consigliabile bagnarli anche quando i piccoli sono in spiaggia, all’ombra o al sole, così che la loro testa possa essere tenuta al fresco.

    Come proteggere i piccoli dal sole

    Gli indumenti con protezione UV non includono solo i costumi da bagno e i cappellini, ma anche – per esempio – le t-shirt: si tratta di capi che sono in grado di filtrare fino al 97% dei raggi del sole dannosi, ed è proprio per questo motivo che assicurano una protezione costante ed efficace. I materiali e i tessuti con cui sono realizzati sono più che confortevoli, e ogni dettaglio è studiato per rispondere alle esigenze di pelli delicate come quelle dei bambini. Tanto la microfibra di poliestere quanto la lycra, infatti, sono lisce, mentre le cuciture fastidiose tipiche delle etichette ormai sono state rimpiazzate da stampe interne che non creano alcun tipo di disagio. Anche con i vestiti anti-UV, comunque, i bambini dovrebbero evitare di stare al sole nelle ore più calde.

  • Perché scegliere un orologio Armani

    Con il suo stile impossibile da confondere, un orologio Armani è un accessorio di cui nessun uomo di classe può fare a meno: elegante e funzionale, è perfetto per esprimere la propria personalità senza arroganza, ma con la decisione che si addice all’uomo moderno che non disdegna di impreziosire la propria quotidianità con un assaggio di ricercatezza che gli consente di non passare inosservato. Con gli orologi Armani dallo stile di vita contemporaneo si beneficia del mix ideale tra attenzione verso il passato e sguardo rivolto al futuro: un mix che non ha a che fare unicamente con le linee del design, ma che riguarda anche la scelta dei materiali, tutti in grado di offrire i più alti standard di qualità e di rivelarsi resistenti nel corso del tempo.

    Le caratteristiche degli orologi Armani

    Un orologio Armani conserva in sé l’eredità della tradizione manifatturiera di un marchio che ha contribuito a scrivere la storia del nostro Paese nell’ultimo secolo, non solo nel mondo della moda ma in tutto il contesto culturale; ma, al tempo stesso, un accessorio del genere è sinonimo di avanguardia, in virtù di meccanismi ad alto tasso tecnologico. Gli orologi del brand Armani sono destinati a tutti coloro che vogliono coniugare la propria anima cosmopolita con uno spirito giovane, e non giovanile: sono perfetti per chi ritiene che ogni singolo istante del proprio tempo ha un valore fondamentale, e per questo motivo deve essere investito nel migliore dei modi.

    Gli orologi di Armani servono, ovviamente, a scandire tutti gli impegni della vita quotidiana, ma meritano di essere indossati soprattutto in occasione delle ricorrenze più importanti, per rivelarsi fedeli compagni dei momenti più significativi della vita di ogni persona. L’assortimento di proposte a disposizione rende la scelta impegnativa e piacevole al tempo stesso: si può decidere se optare per dei modelli dallo stile classico o per delle soluzioni più sportive. Che si punti su un evergreen o su un orologio messo in commercio da poco, c’è un denominatore comune a tutti i modelli: la tecnologia più avanzata che impreziosisce ogni meccanismo.

    I materiali

    Numerose sono le opportunità di scelta anche dal punto di vista dei materiali: si spazia, infatti, dai modelli in gomma a quelli in caucciù, passando per i tradizionali orologi in acciaio. Un esempio di bellezza e di funzionalità può essere individuato in Emporio Armani AR1421, un orologio da polso che si fa apprezzare per il suo design estremamente raffinato ma anche per l’essenzialità delle sue forme. Pensato per un uomo che non ha esitazioni e sa sempre in che modo comportarsi in tutte le circostanze in cui è coinvolto, è dotato di un quadrante in ceramica che si intona alla perfezione con le tonalità scure che lo contraddistinguono. Dal punto di vista delle prestazioni, spiccano la precisione del movimento al quarzo tipicamente giapponese e la capacità di resistere sotto l’acqua fino a una profondità di 50 metri.

    Lo stile di Armani

    In quanto a stile, il marchio Armani non è secondo a nessuno, e lo si può notare anche dando uno sguardo al ricco assortimento di proposte disponibili per gli orologi da uomo. La presenza del logo del brand all’altezza delle ore 12 sul quadrante è, per molti modelli, un elemento distintivo a cui non si può rinunciare, mentre il ricorso a numeri molto elaborati e in bella evidenza è tipico di chi non ha paura di ostentare e di mettere in risalto la propria personalità.

  • Borse da donna, i trend dell’estate 2018

    Le borse a mano sono destinate a diventare a pieno titolo le protagoniste dell’estate 2018 nel mondo della moda: di classe e iconiche, si presentano come accessori a cui è impossibile resistere, eventualmente in versione a tracolla, in tanti formati differenti pensati per assecondare ogni tipo di esigenza. Da Tommy Hilfiger, per esempio, giunge un modello color rosa cipria o nero caratterizzato dal fiocco iconico con i colori del marchio. Le nuance pastello contraddistinguono, invece, la borsa di Aldo, mentre il nero e il rosa tornano a fare capolino grazie al modello di Even & Odd, tanto confortevole quanto robusto. Furla Like, a sua volta, è disponibile in bianco e nero o in rosa glicine, ma è bene ricordare anche il color ghiaccio decisamente elegante del modello 3Jours mini di Fendi e la silhouette quasi spigolosa del modello Miller di Tori Burch, realizzato in tela.

    I secchielli

    Non solo borse a mano, comunque: anche i secchielli sono destinati a un ruolo da protagonista nell’estate che inizierà tra poche settimane, in modo particolare per le situazioni beachwear, almeno a giudicare da ciò che sostengono gli esperti. Tanti i materiali tra i quali è possibile scegliere, dalla paglia alla pelle, passando per il cuoio, senza dimenticare una soluzione a dir poco originale – almeno quando si parla di abbigliamento – come il pvc. Il ricco caleidoscopio di soluzioni a disposizione include colori e formati differenti, su cui svetta il modello Jane Birkin, una borsa di paglia che non passa inosservata. Il colore prescelto da Chanel per la sua borsa secchiello estiva è, invece, il bianco, mentre sono bicolor le proposte di Kayu e di Jacquemus. Chi punta su Emporio Armani, infine, ha la fortuna di sfoggiare un secchiello con i lacci, richiudibile, di colore rosa.

    Le pochette

    Contrassegnate dal giglio borse e pochette realizzate a Firenze sono garanti dell’eccellenza del Made in Italy. E proprio le pochette rappresentano, in effetti, un sinonimo di stravaganza e di estro, frutto della fantasia dei designer che le hanno create: per rendersene conto è sufficiente dare uno sguardo al modello pop di Jimmy Choo, che abbina il glitter alla colorazione oro, mentre grazie a Saint Laurent si può contare su una soluzione monogrammata e glassy, in varie tinte. Total black è la scelta del modello di Chanel con frange. Per le serate estive in compagnia degli amici o trascorse a scatenarsi in discoteca, probabilmente non c’è niente di più adatto delle applique di tante nuance diverse del modello di Only, mentre per le cerimonie e le occasioni più eleganti il consiglio è quello di puntare sulla pochette di Asos, che comunque offre anche una borsa in tela per le feste in spiaggia, con i fenicotteri stampati a ricordare le meraviglie della natura. Decisamente più glamour i cristalli che appaiono sul modello di Gucci Totem.

    Gli zaini

    Anche gli zaini meritano una menzione particolare, complice il ritorno in auge che ha caratterizzato gli anni più recenti e che continua ancora oggi. Chanel si fa notare per i suoi modelli in nylon dal prezzo non proprio abbordabile, ma non mancano soluzioni più casual e easy. D’altro canto in spiaggia si ha bisogno di semplicità e praticità, anche se non la pensa così Chiara Ferragni, che per i suoi Flirting ha scelto un glitter argentato che balza subito all’occhio.

  • Atelier abiti da sposa: che alternative ci sono per il tuo abito bianco?

    Per il gran giorno, il tuo co-protagonista sarà il tuo abito da sposa: hai già pensato con che vestito fare la tua entrata in scena? I modelli di abiti da sposa sono tanti e sono disponibili in tanti tagli, adatti a valorizzare ogni tipo di silhouette. Una volta che hai scelto il tuo taglio, è il momento di decidere dove rivolgerti per l’acquisto. Ecco alcune alternative tra cui scegliere, con tutti i pro e i contro.

    L’atelier per abiti da sposa

    Un atelier di abiti da sposa è una sartoria specializzata nella confezione di abiti, e a volte accessori, per il matrimonio.

    Pro: hai a disposizione personale esperto che può eseguire interventi per adattarlo perfettamente alle tue misure, consigliandoti anche gli accessori adatti.

    Contro: la scelta è limitata ai modelli presenti o al massimo a quelli disponibili nel catalogo fornitori. Il prezzo negli atelier di abiti da sposa inoltre è fra i più alti del mercato.

    Acquistare l’abito da sposa online

    Acquistare il tuo abito da sposa online è una scelta per cui hanno già optato moltissime donne. I siti per trovare abiti da sposa di tutti i tipi e in tutte le fasce di prezzo si moltiplicano ed è sempre più facile uscirne soddisfatte. Per tutelarsi da grandi delusioni sarebbe bene provare prima un abito uguale o simile a quello che si desidera acquistare, per vedere l’effetto che un certo taglio fa sul proprio corpo.

    Pro: ampia gamma di modelli (il catalogo è praticamente infinito) e prezzi molto convenienti.

    Contro: nessuna assistenza di personale, ovviamente; le spese per l’eventuale sistemazione su misura sono a tuo carico; come tutti gli acquisti online, può capitare di restare deluse perché, non potendolo provare prima, una volta indossato l’effetto non piace.

    Un abito da sposa fai da te

    L’abito da sposa fai da te può essere recuperato dalla nonna, dalla mamma o dall’amica e poi adattato a te oppure confezionato a partire da un altro abito o dal tuo tessuto preferito. Serve un po’ di fortuna e a volte molta manualità. Sebbene l’abito fai da te possa sembrare economico è bene fare i conti alla fine, dopo averlo fatto sistemare su misura a casa propria o in una sartoria.

    Pro: originalità e valore affettivo (nel caso si tratti di un abito appartenuto a una persona cara) e spesa potenzialmente molto bassa.

    Contro: può essere una scelta faticosa e se non lo si finisce in tempo il rischio è di ritrovarsi a dover recuperare un abito in tutta fretta, come se non avessi altri mille pensieri mentre il matrimonio si avvicina!

    Atelier abiti da sposa: che alternative ci sono per il tuo abito bianco?
  • I migliori profumi online di nicchia

    Acquistare profumi online è senza alcun dubbio davvero molto vantaggioso. Online si ha infatti la possibilità di risparmiare davvero molti soldi sull’acquisto di un profumo. Dovete rendervi conto che i profumi, specialmente quelli più preziosi, hanno infatti prezzi davvero molto elevati, in alcuni casi persino proibitivi, prezzi che non tutti oggi hanno la possibilità di affrontare a cuor sereno. Online il risparmio è invece assicurato, rendendo anche i profumi più interessanti finalmente alla portata di tutti. Il risparmio però non è l’unico vantaggio di acquistare profumi online. Online infatti si ha anche la possibilità di acquistare profumi che non arrivano nelle nostre profumerie italiane oppure di acquistare dei prodotti di nicchia, difficili altrimenti da reperire. Ma perché dovremmo scegliere prodotti di nicchia anziché quelli che vengono pubblicizzati con immagini in grandi, anzi immense, dimensioni per le strade della città?

    I cartelloni pubblicitari dei profumi che invadono le nostre città sono magnetici e capaci di colpire subito l’attenzione: donne e uomini bellissimi, modelli, modelle, attori e attrici di grande fama, che sorridono, ammiccano, guardano dritto nei nostri occhi, sono quelle le immagini che entrano nella nostra mente e veicolano il nostro shopping. Basta girare l’angolo però, dimenticare quell’immagine almeno per qualche istante, per rendersi conto che nonostante il magnetismo e la passionalità di quelle fotografie, il profumo che viene sponsorizzato non necessariamente riesce ad esprimere la nostra personalità. Anzi spesso si tratta di un profumo sin troppo glamour per noi, sin troppo categorizzante, sin troppo globale. Meglio scegliere un profumo di nicchia che magari in pochi conoscono, che magari in pochi hanno avuto l’occasione di assaporare, per potersi sentire invece se stessi al cento per cento e per riuscire ad esprimere ogni più piccola sfaccettatura del proprio straordinario modo di essere.

    migliori profumi online di nicchia sono a nostro avviso quelli di Francesca dell’Oro, donna che da sempre, sin da quando era bambina, ha provato un’immensa passione per gli odori, per gli accostamenti, per il pregio di alcune note olfattive, donna che ha saputo dare vita nel corso degli anni ad una collezione di fragranze incredibili, unisex, capaci di far esprimere la parte più intima di se stessi, capaci di portare alla luce la vera personalità di ogni persona, la sua vera e pura essenza. Capite bene che un profumo di questa tipologia è un accessorio prezioso che nessuna donna e nessun uomo dovrebbe lasciarsi sfuggire l’occasione di indossare, qualcosa di bello, sofisticato, ricercato, qualcosa che finalmente permette di andare ben al di là delle vacue mode del momento.

    Ogni profumo di Francesca dell’Oro è come un ricordo in bottiglia, capace di evocare immagini forti e di grande impatto emotivo, di vibrare e di dare vita ad atmosfere uniche, come uniche sono le persone che quel profumo devono indossare. E allora sì, a nostro avviso non c’è niente di meglio di un bel profumo di nicchia di questa tipologia, per cambiare finalmente il modo in cui gli altri ci percepiscono, per far sì che la nostra anima sia finalmente visibile e chiara per tutti.

  • Dagli artisti alle cabine foto per matrimoni: tante idee per intrattenere i vostri invitati

    Si avvicina il giorno del vostro matrimonio, siete in piena fase organizzativa e logistica, avete deciso abito, location, fiori e bomboniere ma vi state ancora arrovellando sull’ultimo dettaglio, quell’aspetto che rischiava di sfuggirvi e a cui ora non riuscite a trovare una soluzione adatta: l’intrattenimento degli ospiti. Quella dell’intrattenimento degli invitato è una questione spesso dibattuta, nonché uno degli aspetti più sottovalutati nella preparazione del matrimonio: i sostenitori del ricevimento di nozze in stile tradizionale vi diranno che non è fondamentale, che l’importante è la cerimonia e che il matrimonio non deve trasformarsi in un luna park, mentre chi propende per feste più originali e briose preferisce offrire ai propri invitati occasioni di svago e divertimento, rendendo il proprio giorno più bello allegro e coinvolgente.

    Quale che sia la vostra opinione in merito, è pur vero che organizzare un po’ di intrattenimento per gli ospiti è un dettaglio che può fare la differenza. Il ricevimento di nozze tende infatti ad andare per le lunghe e spesso capita che gli invitati non si conoscano tutti tra di loro: ecco allora che l’intrattenimento può essere il modo perfetto per spezzare la giornata, creare complicità e – non da ultimo – regalare ai festeggiati il ricordo di una festa spensierata.
    Ma quali possono essere i modi migliori per coinvolgere gli invitati del vostro matrimonio? Vediamo insieme alcune idee originali e simpatiche.

    Intrattenimento artistico. Perché non invitare un un ritrattista o un caricaturista per intrattenere i vostri ospiti? È un’idea discreta e raffinata, che permetterà di dare un tocco artistico alla festa e di divertire gli invitati in modo unico. Che si tratti di caricature buffe, di ritratti realistici o di bozzetti a carboncino o acquarello, ciascun invitato potrà scegliere se posare o meno e potrà portarsi a casa un disegno originale. Gli sposi possono anche raccogliere tutti i disegni in un album dedicato, per ricordarsi del momento.

    Musica dal vivo. La musica non manca mai ad una festa di matrimonio, ma invece che puntare alla classica orchestra di valzer e balli di gruppo, perché noi coinvolgere una band rock, un complesso blues oppure un gruppo di musica folkloristica, a seconda dei vostri gusti?

    Giochi di prestigio. Per divertire grandi e piccini, per coinvolgere tanto i bambini quanto gli adulti, potreste ingaggiare un illusionista o un prestigiatore per ravvivare i momenti tra una portata e l’altra, oppure per distrarre i bimbi nei momenti di lunga attesa al ristorante. Tra carte da indovinare, coniglietti nel cappello e giochi di magia, il divertimento è assicurato.

    Photo booth e cabina foto matrimoni. È una moda che viene dagli Stati Uniti, ma se sta prendendo tanto piede anche in Italia un motivo c’è. Si tratta infatti di una forma di intrattenimento allegra, briosa, assolutamente personalizzabile e versatile. I photo booth sono infatti dei veri e propri set fotografici allestiti ad hoc per la festa o la cerimonia richieste: si compongono di un’ambientazione, una serie di accessori e una macchina fotografica o videocamera. Ovviamente, l’utilizzo e la tipologia del photo booth dipenderà dalle richieste degli sposi: potrete quindi scegliere se avere uno sfondo ad hoc, se optare per una cabina da foto in stile fototessera e decidere quali accessori preferite, di che colore e di che modello. I vostro ospiti potranno divertirsi a scattare foto buffe e informali, ben diverse da quelle a volte un po’ ingessate dei servizi fotografici ufficiali.

  • Dove mangiare una buona pizza a Napoli

    Stilare una classifica delle migliori pizzerie di Napoli è un po’ difficile, in quanto la pizza è la regina indiscussa di questa città e ciascuna è buona a modo suo, con le peculiarità e le caratteristiche che contribuiscono a renderla un piatto irrinunciabile.

    Si può provare, però, a fare un elenco dei locali in cui la pizza è non è solo un piatto gustoso, ma un vero e proprio stile di vita.

    Napoli, pizza e pazienza

    Se si decide di mangiare una pizza in uno dei locali migliori della città partenopea bisogna armarsi di pazienza, perché l’attesa potrebbe essere piuttosto lunga (i clienti si concentrano soprattutto ad ora di pranzo e di cena).

    La pizza a pranzo è un’esperienza da provare, che lascia sicuramente più soddisfatti rispetto ad un pranzo con più portate.

    Ad esempio, per gustare una pizza da Sorbillo (il locale di Via dei Tribunali, gestito dai fratelli Gino e Antonio) potreste trovarvi dinanzi ad una fila e attendere circa mezz’ora prima di avere un tavolo.

    Ma l’attesa, seppure lunga e noiosa, verrà ripagata da una pizza buonissima che ricorderete per sempre. Il locale dei fratelli Sorbillo è uno dei più frequentati di Napoli, punto di riferimento per tutti coloro che non rinunciano alla pizza tradizionale napoletana.

    Migliori pizzerie di Napoli: da Michele

    Se vi addentrate nel rione Forcella troverete, in via Sersale, una pizzeria la cui fama si tramanda da cinque generazioni: qui potrete gustare solo due varietà di pizze, la margherita e la marinara.

    Secondo la tradizione della famiglia Condurro la vera pizza napoletana non ha altri gusti. La pizzeria da Michele ha succursali anche a Roma, Londra e Tokyo.

    Per chi ama pizze leggere: da Attilio

    La pizzeria da Attilio è nata nel lontano 1938, nel quartiere della Pignasecca. Oggi a condurre egregiamente questo locale c’è il nipote, che si è specializzato nell’impasto leggero e ben lievitato.

    Tra le pizze più particolari da provare assolutamente c’è quella “a cannolo” e quella “Carnevale”, con la forma tipica di una stella.

    Pizza tradizionale e verace: Di Matteo

    Andando verso il Duomo per via dei Tribunali ci si imbatte in un’altra tra le migliori pizzerie di Napoli, anche questa ha una lunga tradizione alle spalle. Nel locale “Di Matteo” hanno gustato la buonissima pizza verace personaggi famosi come l’attore Mastroianni e l’ex presidente americano Bill Clinton.

    Le creazioni “Di Matteo” (oggi la pizzeria è passata nelle mani di Salvatore, il nipote) sono talmente buone che hanno conquistato il primo posto nel World Cup dei pizzaioli.

    Pizzeria di Ciro Salvo a Mergellina

    Per molte persone il requisito indispensabile per una buona pizza è che sia leggera e digeribile. Niente paura, quindi, se siete tra coloro che adorano la pizza ma hanno timore che sia indigesta, al Kalò 50 (pizzeria di Mergellina di Ciro Salvo) potrete andare sul sicuro.

    Gli ingredienti di ogni pizza sono selezionati accuratamente, le farine utilizzate sono a lunghissima lievitazione e a basso tenore proteico e l’impasto è leggero e molto digeribile.

    Pizza artigianale di qualità: La Notizia

    Il titolare di La Notizia 53, Enzo Coccia, ha il merito di aver trasformato la pizza in un’eccellenza gastronomica di tutto rispetto, grazie alla particolare cura per i prodotti stagionali e le materie prime, tra le migliori della Campania.

    Nel 2010 lo stesso Coccia ha aperto una seconda pizzeria, La Notizia 94, che da quell’anno figura all’interno della famosa guida Michelin.

    Pizzeria Starita: qualità anche a New York

    Nel quartiere napoletano Stella, rione Materdei, potete trovare “Starita”, una pizzeria di tradizione dal lontano 1901. Da qualche anno il locale ha aperto anche a Milano e New York.

    Se volete deliziarvi con una pizza da gourmet, ordinate dal menù la “montanara”, prima fritta e poi ripassata al forno, con ingredienti genuini come pecorino romano e provola di bufala campana.

    Da Oliva, meta per veri buongustai

    Non è una semplice pizzeria di quartiere, quella “da Oliva-Concettina ai Tre Santi”, ubicata nel rione Sanità e gestita da Ciro Oliva. Questo giovane (classe 1992), grazie al suo entusiasmo e alla bravura, è riuscito ad affermarsi come uno dei migliori pizzaioli di Napoli.

    Le sue creazioni si differenziano per l’impasto (a lunga lievitazione), la guarnizione e gli abbinamenti a volte strani ma tutti ugualmente gustosi. Senza dubbio questa è una delle migliori pizzerie di Napoli.

  • Matrimonio low cost? Ecco come

    La crisi economica sappiamo bene che sta, da qualche anno, colpendo tantissimi italiani che stentano ad arrivare a fine mese.

    La crisi però non può e non deve cancellare i sogni degli innamorati, ecco perchè sono in aumento i matrimoni low cost.

    Organizzare un matrimonio low cost non è impossibile anzi, specialmente al sud Italia dove il tasso di disoccupazione è molto alto, non è assolutamente irreale vedere matrimoni di questo tipo.

    Va detto che non per forza il concetto di matrimonio low cost è legato per forza a chi economicamente non ha alternative: sono infatti in aumento anche i numeri di matrimoni, mirati al risparmio, anche da parte di chi economicamente potrebbe realizzare il cosiddetto matrimonio da sogno.

    Il nuovo trend dei matrimonio è il risparmio; le coppie che convolano a nozze puntano a celebrare un rito moderno ma senz’altro economico.

    La crisi, sta intaccando anche il settore sposi, soprattutto perché l’industria italiana subisce la concorrenza delle produzioni indiane e cinesi che propongono abiti a prezzi notevolmente più bassi.

    Infatti, on line è possibile acquistare degli abiti da sposa a prezzi contenuti, che oscillano attorno ai 200 euro. E’ anche vero che le future spose preferiscono ancora misurare l’abito e poterlo toccare prima dell’acquisto.

    La scelta del vestito è un momento cruciale, per l’organizzazione del matrimonio; secondo l’abito si abbinano le scarpe, la biancheria e il bouquet.

    Ecco perchè ci sono negozi di abiti da sposa, ad esempio il negozio sposa Palermo di Maria Calderone Atelier, offre alle proprie clienti palermitane e di tutta Italia, abiti da sposa adatti ad ogni fascia di prezzo.

    Va anche detto che secondo un’indagine voluta da Adoc, soltanto un 10% dei futuri sposi pensa a risparmiare sull’abito; si preferisce avere un prodotto di qualità e ridurre i costi su altre voci, come la musica.

    Sul mercato, si trovano vestiti made in Italy, per tutte le tasche; il prezze cresce quanto più la lavorazione e i dettagli sono curati.

    Gli abiti ricamati o con inserti preziosi possono arrivare a costare più di 5mila euro; ma esistono anche soluzioni meno costose.

    La nuova moda prevede che il vestito sia non più bianco ma nero; davvero tanti gli atelier che propongono raffinati abiti neri ricamati o lisci.

    La scelta di questo colore non mette tutti d’accordo perché in genere, il nero è considerato un colore adatto a situazioni meno allegre. Inoltre, il bianco è, per tradizione, il colore della purezza e dell’eternità.

    Per risparmiare, gli sposi si danno al fai da te e realizzano delle nozze insolite ma non per questo meno estrose e romantiche.

    Le vie più seguite per tagliare le spese riguardano l’invio delle partecipazioni che possono essere consegnate a mano oppure inviate via sms o mail; per la musica si punta a far esibire gruppi di amici o creare una top ten di canzoni da far ascoltare durante il banchetto.

  • Guardaroba d’autunno: i capi basic a cui non puoi rinunciare

    I basic sono quei capi di abbigliamento facili da abbinare per indossare ogni tipo di look.

    Sono i capi semplici che risolvono l’eventuale insicurezza che spesso ci coglie quando “non sappiamo cosa mettere”. Vediamo allora quali sono…

    La t-shirt
    Indispensabile durante tutto l’anno la t-shirt bianca in puro cotone è sicuramente il primo capo da avere nell’armadio. Sceglietela di un buon cotone poiché vi accompagnerà in tutte le stagioni.

    La camicia bianca

    In realtà anche questo è un capo da usare tutto l’anno. La camicia in cotone bianca illumina l’incarnato e si usa da mattina a sera. Di giorno per l’ufficio abbottonata fino al collo, la sera può svelare il decollete… assolutamente un must have!

    Il cardigan

    Quello nero è un vero passe-partout da indossare facilmente. Meglio se in misto lana e lungo sui fianchi vi farà risparmiare un sacco di tempo nella scelta dei vostri outfit.

    La canotta

    Colorata semplice o con pizzo, la canotta da portare sotto il cardigan o il blazer risolve anche l’occasione più formale.

    abito nero

    L’abito nero

    L’abitino basic nero in tessuto morbido da utilizzare di giorno in ufficio con stivaletti bassi e la sera per la discoteca con decolleté metallizzate. Ti basta utilizzare accessori diversi per trasformarlo facilmente. FORPEN ti propone questo abito nero con maniche corte, versatile e sbarazzino che sta bene a tutte!

    Il piumino leggero

    La versione corta del “100 grammi” in nylon diventa cool se la scegliete in versione colorata per rallegrare la stagione autunnale!

    Il chiodo in pelle
    Il capo d’abbigliamento intramontabile e versatile che trasforma l’outifit da sportivo ad elegante sdrammatizzando anche l’abito più elegante.

    I pantaloni sportivi

    L’alternativa ai jeans sono i pantaloni con coulisse che ricordano la tuta sportiva e quest’anno vengono proposti anche in similpelle. Indossali con le sneakers per gli outfit più sportivi o con gli stivaletti con tacco a spillo e un chiodo in pelle nera per un’uscita con le amiche.

    I jeans

    Intramontabili i jeans sono il capo più versatile in assoluto. Da scegliere nelle ultime versioni boy friend o mom fit che ricordano gli anni 90. Per uno stile più rock potete optare per gli skinny da portare con tacchi a spillo e zaino borchiato.

    Il pantalone nero

    Dal taglio maschile a gamba dritta meglio se con una lunghezza alla caviglia così da poterlo indossare sia con le scarpe basse e sia con lo stiletto con tacco.

    Questa selezione è la base per “costruire” il vostro guardaroba d’autunno perfetto, ed essendo capi basici da utilizzare spesso, vi consigliamo di acquistarli di qualità!