Freddo e neve: niente di meglio per una bella escursione in bici

Il periodo natalizio insieme alle feste porta la voglia di vacanze in montagna, voglia di assaporare il freddo invernale e gli sport sulla neve, se poi si ha la passione per le bici non c’è niente di meglio delle nuove fat bike elettriche che rendono le escursioni piacevoli e sicure anche su percorsi difficili quali possono essere i percorsi con neve, sabbia, ghiaia.

Fat bike elettriche come sono queste bici?

Quando parliamo di fat bike elettriche ci riferiamo a particolari bici che hanno come caratteristica quella di avere copertoni larghi. Questa loro peculiarità consente alle ruote di non affondare quando ci si trova in presenza di superfici difficoltose e cedevoli quali potrebbero essere come già affermato prima, la neve oppure la sabbia o la ghiaia. Su terreni del genere molto spesso le classiche mountain bike si devono fermare perchè sprofondando nel terreno morbido, risulta impossibile e veramente scoraggiante proseguire l’escursione. Altra caratteristica delle fat bike elettriche è quella di essere dotate di motore elettrico posto centralmente fra i pedali. La caratteristica che i motori delle fat bike devono avere è quella di avere una potenza nominale continua massima di 250 W e che il motore si attivi solo quando i pedali
girano perchè se dovesse avere caratteristiche diverse da queste dovrebbe essere considerata un ciclomotore. Molto utili alle fat bike sono il display comando, posto sul manubrio che sia ben visibile con qualsiasi condizione di luce e con i comandi facilmente gestibili anche senza dover staccare la mano dal manubrio. Queste due opzioni permetteranno di controllare la fat bike con tutta facilità. Altra caratteristica molto utile per le fat bike è il sensore di pedalata. Questo renderà la bici facile da gestire su ogni tipo di percorso.

Cosa rende così speciali le fat bike?

Ultima considerazione necessaria sulle fat bike è che esse rappresentano una evoluzione delle tradizionali mountain bike e, grazie ai copertoni larghi, hanno un’aderenza maggiore sul terreno. La bassa pressione dei pneumatici (che potrà variare tra i 0,5 a 1,0 bar) invece permette alla stessa di “galleggiare” sulle superfici morbidi oppure particolarmente sconnesse come neve, fango, sabbia , ghiaia, traversine dei binari, greti dei fiumi. Dopo aver visto sommariamente le caratteristiche principali delle fat bike, possiamo affermare in tutta onestà che esse sono facili da usare anche dal principiante più inesperto da una parte, mentre dall’altra parte risultano necessarie per coloro che sono ciclisti esperti alla ricerca di avventure estreme.

Appassionato di Sport?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Sport:

    Ancora nessun commento