Tutto il bello delle Canarie

Tra le mete europee più suggestive per una vacanza al mare, le Isole Canarie sono una destinazione quasi paradisiaca, grazie alle loro acque cristalline e agli scenari naturali che le contraddistinguono, tra foreste e aree desertiche, spiagge e vulcani. Sì, vulcani: questo arcipelago, infatti, è di origine vulcanica, e in tempi molto lontani faceva parte del continente africano, da cui poi si è distaccato. Tanto vivaci quanto affascinanti sotto il profilo naturalistico, le Canarie sono spesso considerate dei micro-continenti proprio per l’alternarsi di paesaggi. 

Tenerife

L’isola principale, come noto, è quella di Tenerife, che un tempo era abitata dagli indigeni, i cosiddetti guanches, che tuttavia furono sterminati in seguito all’arrivo dei colonizzatori provenienti dal continente. La varietà di locali e di strutture alberghiere a disposizione rende questa destinazione un apprezzato punto di riferimento per turisti in arrivo da ogni parte del mondo, che tendono a concentrarsi in modo particolare nella zona meridionale. Quando scopri le Canarie, oltre a Santa Cruz de Tenerife, che è la capitale, puoi andare alla scoperta di Puerto De la Cruz, che ti consente di rilassarti senza che tu debba soffrire la confusione e la folla del turismo di massa, ma non puoi fare a meno di andare a vedere nemmeno le Piramidi di Guimar e Orotava, con il suo paesaggio immerso nel verde. Il vulcano Teide è uno dei più conosciuti simboli di questa isola, oltre a essere la cima più alta di tutto il territorio spagnolo, ergendosi fino a 3.718 metri.

Gran Canaria

L’altra meta quasi obbligata per i turisti che visitano questo arcipelago è Gran Canaria, a sua volta spettacolare dal punto di vista naturalistico: qui i paesaggi tropicali si alternano con quelli desertici, e non deve essere certo un caso che l’isola sia stata definita addirittura riserva mondiale della biosfera, a dimostrazione del valore e della qualità del suo patrimonio, con itinerari che permettono di imbattersi in tantissimi esemplari di fauna da ammirare. Tra questi c’è, ovviamente, il canarino, che dà il nome all’arcipelago. Il clima è sempre mite e piacevole, una sorta di eterna primavera in cui fa spesso caldo senza che le alte temperature risultino difficili da sopportare, specialmente nella parte meridionale: questa è la ragione per la quale Gran Canaria può essere scelta anche per vacanze invernali.

Las Palmas De Gran Canaria è il capoluogo dell’isola, oltre ad essere il centro urbano di tutto l’arcipelago con il maggior numero di abitanti, quasi 400mila; insieme con Santa Cruz de Tenerife è una delle capitali amministrative della Comunità autonoma delle Isole Canarie, mettendo a disposizione un vasto assortimento di servizi efficienti che, magari, sarebbe difficile trovare nelle aree più periferiche.

Nel corso di un viaggio alle Canarie, poi, è una tappa da prendere in considerazione anche l’isola di Fuerteventura, che tra quelle dell’arcipelago è la meno lontana dal continente africano. Ritenuta un’oasi di pace, è frequentata dai molti surfisti che apprezzano le onde dell’oceano: qui, infatti, il vento è il protagonista incontrastato, ed è lo stesso che muove i mulini grazie a cui viene prodotta la farina di cereali del posto, il gofio. Il mare è così limpido che più limpido non si può, mentre Los Lobos è l’area naturale protetta più suggestiva. Attenzione, però: Fuerteventura è un’isola molto arida. Proprio come Lanzarote, che però dalla sua può vantare un paesaggio vulcanico a dir poco unico, figlio delle eruzioni che hanno interessato l’isola a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo. Da non perdere il vino locale, con El Grifo che si dimostra un bianco capace di far perdere la testa. 

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Viaggi & Eventi:

    Ancora nessun commento