займ на карту онлайнкредит онлайн рко

Corso di vela al Lago d’Iseo

Esistono luoghi che sembrano essere nati apposta per alcuni sport in particolare. E’ questo il caso del Lago d’Iseo, un angolo di paradiso per gli amanti della vela. Il vento costante, soprattutto nella parte nord permette di cimentarsi con molti sport che richiedono il supporto di una vela.

Divertirsi navigando trasportati dal vento sopra un tappeto ondoso che ha l’effetto di cullare. Il sole scalda il viso e le narici respirano ciò che in realtà entra nel cuore. E’ questa l’esperienza emotiva di chi apprezza gli sport con la vela, e sul Lago d’Iseo la si vive quando si vuole, meglio se da marzo ad ottobre.

Un corso di vela al Lago d’Iseo insegna a portare la barca sfruttando i venti che in queste zone specie dal primo pomeriggio, non mancano mai. Uno sport all’aria aperta che ha in se il fascino dell’avventura, ci si misura con se stessi ed è per questo che si dice che facendo la vela, impara soprattutto a conoscere te stesso.

L’arte della vela è antichissima, risale ai Fenici e da allora la tecnica si è affinata molto, ma di fondo rimane comunque confinata in un rapporto infinito fatto di sensibilità che ciascuno di noi ha nei confronti della natura. Andare a vela non è facile ma nemmeno si può dire che presenti difficoltà insuperabili. Il corso serve proprio a conoscere le principali tecniche e soprattutto ad interpretare ciò che il vento e l’acqua suggeriscono.

La passione viene dalla prima lezione e prosegue per tutta la vita poiché è una competizione perenne che si svolge tra l’uomo e i principali elementi della natura. I confini spariscono e si trova il piacere di navigare con tutti i sensi attivati.

I campioni velici si allenano su questo lago per la disponibilità del vento ma anche per la cultura che qui, più di ogni altro posto, sembra aver preso la residenza.

Lo dimostra il fatto che si sa perfettamente il tipo di vento e l’orario in cui soffierà a seconda della stagione. Ad esempio da marzo ad ottobre il vento da nord soffia corposo fino alle dieci del mattino. Le zone migliori dove praticare la vela sono tra Monteisola e la costa che prosegue fino al Corno di Predore sul versante bergamasco. Nel primo pomeriggio, già a partire dalle 12.00, si gode della brezza prealpina che suggerisce di veleggiare sempre da Monteisola verso Lovere a nord.

Da novembre a febbraio il vento non è così costane e segue le varie perturbazioni. Bisogna fare attenzione ai piccoli temporali molto intensi quanto brevi, per questo motivo si deve prestare attenzione e ci deve essere il professionista locale che sa riconosce perfettamente le situazioni e le località migliori dove praticare gli sport velici.

Non solo barca a vela sul Lago d’Iseo

Il ritrovo degli amanti della vela, e non solo, per svagarsi con il lago. Che ci sia o no il vento si possono fare una varietà di attività veramente straordinaria che spaziano dal windsurf, alla moda del momento che ha milioni di appassionati in tutti il mondo il kitesurf, e se il vento proprio non ne vuole sapere di soffiare si tira fuori la canoa, oppure si fa un po’ di stand up paddle, in cui si ha la sensazione di camminare sul lago.

Tutte queste attività avvengono all’interno di una cornice sensazionale, quella che spazia dall’Adamello, al Corno del Trentapassi fino a Monte Isola.

E’ uno spettacolo è suggestivo anche per chi da riva si perde a guardare le vele colorate che sembrano volteggiare nelle acque. Molte persone da riva seguono le evoluzioni di barche e surf e sembrano parte di un quadro di passione, quella per la vela.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it