займ на карту онлайнкредит онлайн рко

In canoa sul Lago d’Iseo

Il noleggio di una barca a vela non è la sola opportunità a cui ci si possa affidare per vivere il Lago d’Iseo in tutta la sua bellezza. Un’altra opzione che merita di essere presa in considerazione è quella che chiama in causa la canoa. Facile da usare anche se non si è esperti del mezzo, essa è adatta non solo agli adulti ma anche ai bambini e ai ragazzi, che hanno modo di apprezzarne la leggerezza. Ecco perché chiunque può valutare l’idea di dedicarsi a un corso di canoa, grazie a cui è possibile apprendere tutto ciò che è necessario prima di partire da soli. Gli insegnamenti riguardano non solo la teoria di base e le regole di sicurezza in acqua, ma anche le tecniche di manovra e di pagaiata, senza trascurare piccoli ma significativi cenni di meteo. Le possibilità di scelta sono variegate: si può decidere, per esempio, se concedersi una gita breve in famiglia o se, invece, passare a una più impegnativa sessione di allenamento, magari in compagnia dei propri amici o dei colleghi di lavoro.

Come vivere la canoa

Prima del noleggio Canoa sul Lago d’iseo, dunque, è fondamentale seguire un corso ad hoc. Tale corso prevede, per i principianti, niente più che l’abc della canoa: tutti gli insegnamenti utili per chi non ha esperienza, come quelli che riguardano la frenata, la virata e il cambio di direzione. Non solo: durante questo corso si familiarizza anche con vari accorgimenti per l’equilibrio e si entra in contatto con la tecnica di base della pagaiata e la marcia indietro. Inoltre, si scopre qual è la postura più adatta che si deve tenere quando si è a bordo di una canoa e come si può risalire se si cade in acqua. Una particolare attenzione è riservata a tutti gli aspetti che hanno a che fare con la sicurezza, come il meteo e le informazioni relative alle precedenze.

Il corso di perfezionamento

Per chi preferisce dedicarsi a un corso di perfezionamento, invece, si compie un passo avanti a proposito della tecnica di voga verticalizzata; inoltre, ci si focalizza di nuovo sulla postura e si cura la posizione di set up. Altri approfondimenti riguardano lo svincolo e l’estrazione, vale a dire la fase in cui la pala entra in acqua e quella in cui esce.

In barca a vela

Come detto, la canoa è una delle alternative che si possono valutare se si ha in mente di organizzare una gita fuori porta al Lago d’Iseo. Nulla vieta, però, di puntare sul classico, e quindi su una tradizionale escursione in barca a vela in compagnia di uno skipper professionista. Nel corso di tale esperienza ci si può avvicinare a tutti i borghi più affascinanti che si affacciano sul Sebino, ma si possono circumnavigare anche le isole di San Paolo e di Loreto prima di attraccare in quel fantastico microcosmo che è Monte Isola, un piccolo ma celebre angolo di paradiso dominato dall’alto dal Santuario della Madonna della Ceriola.

Castro e Riva di Solto

L’elenco degli scorci più affascinanti del Lago d’Iseo sarebbe infinito o quasi, ma meritano di essere citati gli orridi ubicati tra Castro e Riva di Solto. Le rocce verticali sono un richiamo a cui difficilmente resistono i climber, che possono puntare verso le falesie di Predore, situate sul versante bergamasco del bacino lacustre. Per i meno coraggiosi, è bello anche limitarsi semplicemente a volgere lo sguardo verso l’alto per osservare le pareti e i gradoni.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it