займ на карту онлайнкредит онлайн рко

In vacanza senza preoccupazioni con un’assicurazione sanitaria viaggio

Il modo migliore per partire per una vacanza senza brutti pensieri e senza preoccupazioni è quello di sottoscrivere un’assicurazione sanitaria viaggio: una polizza di questo tipo si rende necessaria anche se si rimane all’interno dei confini europei, ma è pressoché indispensabile se si vola in altri continenti. Destinazioni come gli Stati Uniti, il Canada, l’Australia e Cuba, senza dimenticare la Russia, sono fonte di perplessità per molti viaggiatori che vogliono essere tutelati rispetto alle possibili conseguenze di imprevisti di carattere sanitario.

Cosa fare prima di andare in Australia

Se si è in procinto di dirigersi in Australia, oltre che dell’assicurazione sanitaria viaggio è bene occuparsi anche di altri dettagli di natura burocratica: occorre, infatti, richiedere e ottenere un visto eVisitor. Si tratta di un documento la cui validità è di un anno intero, grazie a cui è possibile rimanere nel Paese per non più di tre mesi. Chi fosse interessato a munirsi di questo tipo di visto può avanzare la richiesta online specificando i dati di contatto e fornendo i documenti personali. Ma non è tutto, perché bisogna anche dare una fototessera e garantire di disporre di risorse economiche sufficienti per il periodo del soggiorno; è meglio tenere a portata di mano, inoltre, la propria assicurazione sanitaria viaggio, così da fornirne gli estremi. Il vantaggio di questa procedura è che è a costo zero, mentre sono variabili i tempi per il rilascio, anche se nella maggior parte dei casi bastano pochi minuti per ricevere un messaggio di posta elettronica di conferma.

Cosa fare prima di andare in Canada

Nel caso in cui si sia interessati a visitare il Canada come turisti, invece, non si può fare a meno di una carta di credito, di un passaporto e di una casella di posta elettronica attiva. C’è bisogno, inoltre, dell’eTA, che consiste in un documento di autorizzazione al viaggio. Esso può essere ottenuto per via telematica: basta andare sul sito web del governo locale e seguire le istruzioni riportate, tenendo presente che si dovrà affrontare una spesa di 7 dollari. L’eTA dura 5 anni ed è collegato al passaporto: quindi se il passaporto scade prima dei 5 anni, anche la sua validità decade. Tuttavia, esso permette di rimanere in Canada per non più di 6 mesi. Il consiglio è quello di presentare la richiesta in anticipo e di non attendere l’ultimo secondo per evitare imprevisti.

Cosa fare per studiare in Canada

Diverso è il discorso se ci si reca in Canada non per turismo ma per motivi di studio o di lavoro: in questo caso serve un visto ad hoc, anche perché il periodo di permanenza potrebbe essere più lungo rispetto a quello coperto dall’eTA.

Cosa fare prima di andare a Cuba

Un permesso turistico è sufficiente per andare a Cuba a patto di non restarci per più di 30 giorni: si tratta della cosidetta tarjeta turistica, da richiedere presso l’ambasciata o in una rappresentanza consolare. La spesa da sostenere è di poco più di 20 euro, e anche in questo caso vale la pena di muoversi con un certo anticipo, fermo restando che in genere ci vogliono al massimo un paio di giorni per il rilascio.

Cosa fare prima di andare negli Stati Uniti

Sempre ricordando di sottoscrivere una polizza sanitaria, chi vuole visitare gli Stati Uniti ha bisogno dell’ESTA, un documento che va richiesto su Internet e che, a un costo di 14 dollari, mantiene la propria validità per due anni. L’ESTA è collegato al passaporto del soggetto: come si è detto in precedenza, quindi, se il passaporto scade prima dei due anni il permesso per entrare negli Stati Uniti non è più valido e si deve provvedere al rinnovo di entrambi.

Prenota Voli ed hotel con Expedia.it

Appassionato di Viaggi & Eventi?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it